Conzatti (fi) al ministro toninelli (m5s) * autostrada Brennero: « Si sieda al Tavolo della concertazione per trovare un accordo con gli amministratori dei territori »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Toninelli definisce la A22 la “gallina dalle uova d’oro”. Conzatti: “L’autostrada del Brennero è stata pensata, progettata e costruita dagli stessi Enti Locali che l’hanno fatta crescere fino a oggi con elementi qualitativi che sono sicuramente a conoscenza del Ministro”.

“Si sieda al Tavolo della concertazione con la volontà di trovare un accordo con gli amministratori dei territori che difendono quello che questa terra ha costruito”.

Uomo di rara cortesia il Ministro Toninelli! Con il suo comunicato stampa conclusosi in modo minaccioso contro coloro che “osano” non fare ciò che lui dice, il Ministro afferma che gli Enti locali che governano i territori attraversati dal Corridoio autostradale del Brennero devono adeguarsi ai suoi diktat e ancora, in merito al dossier della A22, afferma: “Non è accettabile che qualcuno non voglia apporre l’ultima firma e tagliare il traguardo solo perché ha l’obiettivo di tenersi il vecchio bottino, a scapito delle popolazioni e delle comunità interessate”.

E’ esattamente il contrario Ministro, se il dossier della A22 ancora non è chiuso e perché le popolazioni e le nostre Comunità ne verrebbero danneggiate ingiustamente.

Non pago alle minacce tenta di offendere definendo la A22 “gallina dalle uova d’oro”, confondendo in tal modo la forma giuridica di “spa” con la natura che è invece quella di società partecipata pubblica: l’unica tratta autostradale gestita sin dalla sua origine dagli stessi concessionari che sono gli Enti locali con in testa la Regione Trentino Alto Adige Sudtirol.

Dimentica che, questi stessi Enti Locali, con gli utili generati dalla buona gestione hanno finanziato la “concorrenza”, ossia la Ferrovia del Brennero e il traforo del Brennero, rinunciando ai dividendi.

Dimentica il Ministro che è doveroso distinguere ciò che è diverso. L’autostrada del Brennero è stata pensata, progettata e costruita negli anni Sessanta del secolo scorso per espressa volontà di quelli Enti locali che poi l’hanno governata fino ad oggi con elementi qualitativi che sono sicuramente a conoscenza del Ministro.

Quindi, il Ministro Toninelli, si sieda al Tavolo della concertazione e trovi un accordo con quegli amministratori dei territori che stanno difendono quello che questa terra ha costruito. Trovi inoltre ed invece il modo di portare come esempio per altri, questo modello virtuoso di gestione.

 

*

Senatrice Donatella Conzatti