Crisi Governo - Quirinale

Dichiarazione del Presidente Mattarella al termine delle consultazioni

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Lunedi 22 luglio una giuria internazionale valuterà il paese. Fai della Paganella partecipa al prestigioso concorso internazionale “Entente Florale Europe”.

Lunedì 22 luglio Fai della Paganella rappresenterà, insieme al Comune di Molveno, l’Italia nel prestigioso concorso internazionale “Entente Florale Europe”: la località turistica dell’altopiano della Paganella riceverà, infatti, la visita di una giuria internazionale che valuterà il paese sulla base di una decina di parametri, tra i quali, oltre all’aspetto floreale, l’ambiente naturale e la sua biodiversità, la sostenibilità, la pulizia, i servizi. Il 23 luglio la giuria valuterà, invece, Molveno.

“Entente Florale Europe”, organizzato dall’associazione no-profit AEFP (European Association for Flowers and Landscape) è una competizione internazionale nata per promuovere un ambiente più verde e piacevole nelle città e nei villaggi europei e stabilire contatti internazionali tra i partecipanti. L’obiettivo di AEFP è di aumentare la consapevolezza dell’importanza dell’ambiente e della cura del verde per una maggiore qualità della vita nelle aree residenziali, urbane e industriali. Un obiettivo che culmina in questa competizione annuale dove le comunità locali sono incoraggiate a cooperare per abbellire le loro città e villaggi, piantando fiori e arbusti, sviluppando e mantenendo spazi verdi e parchi e promuovendo in generale uno sviluppo dal punto di vista ambientale sensibile.

Fai della Paganella e Molveno sono state invitate a partecipare alla competizione europea in virtù delle vittorie che hanno ottenuto nell’ambito del concorso nazionale “Comuni fioriti” (lo scorso anno, Fai si è classificata in Italia seconda nella categoria dei comuni turistici fino a 1.000 abitanti, mentre Molveno prima per i comuni turistici da 1.000 e 5.000 abitanti).

In particolare, i giudici valuteranno, nel loro insieme, l’intero paese, sulla base di dieci criteri, tra i quali i progetti per il futuro e gli orientamenti di sviluppo; l’ambiente (naturale, costruito, pulizia e ordine); il paesaggio; gli spazi verdi; l’educazione ambientale; il coinvolgimento della comunità; il turismo e tempo libero.

«Rappresentare l’Italia a Entente Florale Europe – ha spiegato il sindaco di Fai della Paganella, Gabriele Tonidandel – è per noi un grande onore, ma allo stesso tempo una prova molto impegnativa. Per la partecipazione al concorso è stato creato un apposito comitato, costituito da numerosi volontari e associazioni e ai quali va il più vivo ringraziamento dell’amministrazione comunale. Grazie a loro contiamo di offrire alla giuria uno spaccato autentico della nostra realtà e la possibilità di vivere delle emozioni da portare con sé come ricordo indelebile di Fai della Paganella e del Trentino».

«Sarà una prova molto impegnativa – ha spiegato il sindaco di Molveno, Luigi Nicolussi – perché interesserà in generale la cura di tutto il nostro territorio, ma sappiamo che oltre a potere contare sulla pluriennale esperienza nella cura del verde pubblico, la nostra “carta vincente” sarà la nostra comunità che da sempre si contraddistingue per l’amore, il rispetto e la voglia di valorizzare il meraviglioso ambiente naturale in cui siamo immersi»

 

 

 

 

Foto di Angelo Caliari