Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Comune Trento) – L’Amministrazione comunale ha trasmesso lo scorso mese di novembre alla Provincia Autonoma di Trento ed a Cassa del Trentino due progetti preliminari inerenti la realizzazione del nuovo centro natatorio che dovrebbe sorgere sull’area sportiva delle Ghiaie, con la richiesta di predisporre un’analisi  legata al rapporto costi/benefici ed alle ricadute che si possono determinare sul territorio per entrambe le proposte.

Le due soluzioni hanno caratteristiche , infrastrutture e impatti economici diversi e necessitano dell’indispensabile sostegno economico della Provincia stessa. L’ipotesi progettuale più contenuta prevede un costo complessivo di otto milioni di euro, con la realizzazione di un unica vasca per le due discipline del nuoto e dei tuffi dalle dimensioni di 51,50 x 21,00 metri. La piattaforma per i tuffi sarà di altezza massima 5 metri in modo da contenere l’altezza del fabbricato.

L’altra ipotesi progettuale, per un importo complessivo di tredici milioni di euro, prevede la realizzazione di un impianto destinato alle attività  del nuoto e dei tuffi destinato ad ospitare competizioni di livello nazionale ed internazionale, con una capienza di circa 1000 spettatori. E’ prevista la costruzione di due vasche separate , una per il nuoto e l’altra per i tuffi. La disponibilità dello studio di fattibilità economica integra la documentazione predisposta dagli uffici ed agevola  il rapido avvio dell’indispensabile fase di confronto che coinvolgerà  la Giunta, il Consiglio comunale, la Provincia e il mondo sportivo. Il dettaglio dello studio verrà successivamente illustrato in forma pubblica.