CC BORGO VALSUGANA: PER ILLECITO POSSESSO DI PISTOLA IN CASA DENUNCIATO 67ENNE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte Carabinieri di Borgo Valsugana (Tn). I Carabinieri della Compagnia Borgo Valsugana, al termine di un’attività di indagine condotta in materia di armi, hanno denunciato a piede libero, per possesso illegale di un’arma da fuoco P.V., cittadino italiano, 67enne pluripregiudicato.

All’alba di questa mattina, i carabinieri della Stazione di Levico Termine, al termine di indagini, hanno eseguito una perquisizione domiciliare e personale nell’abitazione dell’uomo, disposta dalla Procura della Repubblica di Trento che ha concordato pienamente con l’impianto accusatorio istruito nei confronti del 67enne. L’indagine dei militari è scaturita da un’attività di antibracconaggio che è stata messa in atto tempo fa.

Da notizie acquisite, riscontrate e supportate da un’attività di polizia giudiziaria, è emerso il ragionevole dubbio che P.V. detenesse illecitamente armi. Difatti, quando i carabinieri si sono presentati dall’indagato e motivato la loro presenza, l’uomo spontaneamente consegnava una pistola P38, con proiettili inesplosi nel tamburo e con la matricola abrasa. Al termine della perquisizione, non venivano rinvenute altre armi o munizioni.

L’arma è stata sequestrata e su di essa, verranno eseguiti accertamenti tecnici da parte di personale specializzato dell’Arma, per stabilirne la provenienza e se impiegata in delitti efferati.

Foto: da comunicato stampa