CARLO DALDOSS: OTTOBRE, ROSSI DISSE “E’ DEL PATT PERCHE’ LO HO NOMINATO IO”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Mauro Ottobre) – Nonostante il Diavolo faccia le pentole e non i coperchi, è bene ricordare ciò che disse il governatore Ugo Rossi, appena nominò Carlo Daldoss in quota Patt come assessore esterno “tecnico”, in una giunta del partito a cui ero presente: in quell’occasione molti sottolinearono con una certa preoccupazione il fatto che Daldoss non fosse del Patt ma Rossi diede delle rassicurazioni in merito. “E’ del Patt perché l’ho nominato io” – disse. Il risultato delle sue parole è sotto gli occhi di tutti.

Siamo di fronte all’ennesima presa per i fondelli di Rossi. Ormai tutti hanno capito che con l’ex presidente Lorenzo Dellai il Patt aveva una posizione più forte ed era garantito a tutti i livelli: ricordo, infatti, che Dellai nominò due assessori del Patt a differenza di Rossi, che ne ha nominato uno solo, dato che Daldoss sta lavorando per una sua civica. E’ incredibile che nessun consigliere provinciale autonomista non chieda le immediate dimissioni del segretario politico Franco Panizza, alla luce di questo ennesimo disastro.

E’ chiaro che, qualora Daldoss mettesse in piedi questo suo progetto, toglierà molti consensi al Patt. Il Partito autonomista, dopo aver eliminato qualsiasi tipo di “dissenso” interno e aver rifiutato qualsiasi tipo di dialettica politica – sostituita da un’oligarchia capeggiata dal duo Panizza-Rossi – non riesce a fare autocritica. Carlo Daldoss è un bravo assessore ma ciò non toglie che i vertici del partito abbiamo combinato l’ennesimo pasticcio.

 

 

 

 

 
Foto: archivio Pat