BOLLETTE DOLOMITI ENERGIA: CIVETTINI, LE LETTURE A CARICO DEGLI STESSI UTENTI?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Claudio Civettini) – Ci viene segnalato come tra non molto – precisamente dal mese di marzo 2017 in avanti – sulle fatture Dolomiti per le forniture di energia, gas e acqua, le letture non saranno più fatte privatamente da un operatore, ma saranno gli utenti stessi che, almeno in alcuni casi, dovranno comunicare l’autolettura con codice dell’utente. Una scelta che, se fosse confermata, comporterebbe non pochi svantaggi.

Il riferimento, si badi, pur sapendo non essere una novità in assoluto, qui non è generico ma in particolare rivolto gli anziani o utenti che non leggono le fatture, i quali – se questa svolta fosse confermata – si troverebbero a dover fronteggiare evidenti difficoltà, con dei costi che verrebbero imputati in modo presunto, salvo verifiche periodiche che, in ogni modo, i cittadini devono corrispondere in ogni modo, anticipando, salvo conguagli a posteriori.

Di qui, a fronte di un interesse pubblico che riguarda le tasche di molti anziani, la necessità di un chiarimento – per il quale si deposita una specifica Interrogazione – di cui l’Amministrazione provinciale deve farsi carico e rappresentare alla azienda che copre la quasi totalità della distribuzione in loco.

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

Comunicato Stampa – 10 03 17- BOLLETTE DOLOMITI ENERGIA – DA LETTURA AD AUTOLETTURA -QUALI LE PROBLEMATICHE E QUALI LE SOLUZIONI PER GLI ANZIANI.-

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

Interrogazione 10 03 17- BOLLETTE DOLOMITI ENERGIA – DA LETTURA AD AUTOLETTURA -QUALI LE PROBLEMATICHE E QUALI LE SOLUZIONI PER GLI ANZIANI