ATTENTATO INCENDIARIO: DORIGATTI, ISOLARE INTOLLERANZA ODIO E XENOFOBIA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Consiglio Pat) – Dopo Soraga e Lavarone, ora Roncone. Ancora un attentato incendiario diretto contro gli stranieri, ospitati in​ Trentino nel quadro dell’accoglienza offerta ai richiedenti asilo. Va detto con chiarezza che stranieri sono in realtà gli autori di questi vili gesti anonimi e notturni, stranieri rispetto ai valori che la nostra terra ha saputo fin qui onorare con le sue istituzioni autonome e con il suo generoso associazionismo: solidarietà, rispetto per l’altro e per chi sta peggio, inclusione (che non vuole dire – sia chiaro -assistenzialismo indiscriminato e a tempo indeterminato).

Bene ha fatto poco fa il governo provinciale a garantire che non si defletterà in alcun modo rispetto al programma di assistenza a chi arriva da territori devastati da guerre e regimi dispotici. Accadesse diversamente, crollerebbe uno dei pilastri su cui si regge la nostra speciale autonomia.

Auspico che la nostra comunità isoli questi soggetti. E riesca nei fatti a dissipare la distorta immagine di valli e paesi delle nostre terre alte attraversati da intolleranza, odio e xenofobia.

 

 

 

Foto: archivio Consiglio provinciale Pat