APPALTI KUADRA: FUGATTI, LA PAT QUALCHE DUBBIO SU INVESTIMENTI TRENTO RISE?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Maurizio Fugatti) – Il Direttore Generale dell’Università di Trento dott. Alex Pellacani vanta nel proprio curriculum un elenco di incarichi prestigiosi. Uno di questi è quello all’interno di Trento Rise dove svolge l’incarico di Presidente del Collegio dei Revisori, al quale spetta il compito di controllare i bilanci del Consorzio. Per tale incarico egli è stato più volte citato, senza responsabilità dirette, negli articoli di stampa locale successivi alle inchieste Trento Rise/Deloitte, che hanno portato in tribunale alcuni nomi di spicco della macchina burocratica provinciale.

Come emerge dal curriculum vitae del dottor Alex Pellacani – reperibile sul sito dell’Università – prima della nomina a Direttore Generale avvenuta il 21 dicembre 2015, dopo aver terminato gli studi universitari è stato assunto alle dipendenze di Arthur Andersen dal 1995 al 2000 e poi di Deloitte dal 2000 al 2005, nella quale ha assunto un incarico dirigenziale nel 2001.

Dal 2005 a giugno 2007 ha lavorato come dirigente per la società di consulenza Accenture Spa. Nel luglio 2007 è approdato alle dipendenze dell’Ateneo di Trento, assumendo l’incarico di Dirigente dell’Area di pianificazione, amministrazione e finanza ed anche l’incarico di responsabile della prevenzione e della corruzione – ai sensi della Legge 190/2012 “Disposizioni per la prevenzione e la

repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione” (incarico che ha svolto fino al 26 Gennaio 2016, data in cui il consiglio d’amministrazione dell’Ateneo ha deliberato la sostituzione dello stesso).

Come detto il Pellacani è il Presidente del Collegio dei Revisori di Trento Rise e controlla i bilanci di Trento Rise, che ha affidato maxi consulenze per diversi anni a Deloitte, società per cui lo stesso ha lavorato dal 2000 al 2005. In questa sede rileviamo che l’interrogante non è a conoscenza, e quantomeno non risulta il contrario, se in qualità di Presidente del Collegio dei revisori abbia mai manifestato perplessità circa le operazioni di investimento spericolate compiute all’interno di Trento Rise e il conseguente utilizzo spregiudicato del denaro pubblico.

In un atto ispettivo dei giorni scorsi abbiamo rilevato come l’Università di Trento abbia concesso appalti per le pulizie delle proprie sedi alla società Kuadra spa, finita sotto inchiesta dalla Procura di Napoli per presunte collusioni con la camorra, e navigando sul sito dell’Università di Trento nella sezione relativa ai bandi si ritrova che la determinazione di affidamento del Servizio di pulizie delle sedi dell’Ateneo alla stessa Kuadra spa è firmata dal Direttore Generale dell’Università, dottor Alex Pellacani. In nostro possesso abbiamo quella relativa all’ultimo appalto, ma essendosi insediato il dott. Pellacani alla dirigenza in data 11.01.2016, riteniamo possa avere sottoscritto tutte le assegnazioni successive a quella data per circa 700.000 Euro.

Visto il ruolo di Presidente del Collegio dei Revisori svolto all’interno di Trento Rise e l’assenza di informazioni circa eventuali perplessità o criticità esposte dallo stesso in relazione ai bilanci del Consorzio e al conseguente utilizzo spregiudicato di fondi pubblici alla luce delle inchieste giudiziarie emerse, ci chiediamo se l’attenzione del dott. Pellacani sia adeguata rispetto ai ruoli che lo stesso è chiamato a ricoprire.

 

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

 

1) Se la Provincia sia al corrente dei fatti esposti in premessa;2) Come valuti la Provincia l’assegnazione da parte del dottor Pellacani di incarichi diretti a società sotto inchiesta per camorra come Kuadra spa;

3) Come valuti la Provincia il ruolo svolto dal dottor Pellacani all’interno di Trento Rise in qualità di Presidente del Collegio dei Revisori e se alla Provincia risulti che egli abbia mai manifestato perplessità riguardo all’andamento degli investimenti di Trento Rise;

4) Alla luce delle inchieste incorso su Trento Rise e dell’incarico di revisore al suo interno del Pellacani, a seguito della assegnazione di incarichi diretti a una società sotto inchiesta quale Kuadra spa, se la Provincia ritega opportuno che lo stesso mantenga la titolarità della sottoscrizione di appalti della Università di Trento.

 

 

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

170324 – int DG UNNITN _ TRENTO RISE_DELOTTE _ firma per Kuadra