ANIMALI: CIVETTINI, QUALI CONTROLLI PAT PER I CANI LIBERI CHE SBRANANO UNGULATI?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Claudio Civettini) – A Dambel, il piccolo comune che si trova sulla strada provinciale che collega i paesi di SanzenoSarnonico, nel periodo compreso tra novembre e sabato scorso una ventina di caprioli sono stati sbranati da cani lasciati liberi dai proprietari.

Cani che si ritrovano, fanno branco, e per il gusto della caccia assaltano ungulati. Ad oggi, le autorità comunali locali, pur avendoli avvistati, non sono purtroppo riuscite ad inseguire i cani così da poter effettuare aggiornamenti sulla loro provenienza, anche se pare certo che si tratti animali non custoditi a Dambel, ma che provengono da altri centri limitrofi.

Ad ogni modo, quale che sia l’origine di queste bestie, è chiaro come un problema quale quello di caprioli e ungulati sbranati non possa non vedere coinvolta anche l’Amministrazione provinciale. Di qui la presentazione di una apposita interrogazione sull’argomento.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

Comunicato Stampa – 17 02 17 – DAMBEL -CANI LIBERI (DA MESI) SBRANANO ANIMALI – COSA INTENDE FARE LA PROVINCIA

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

Interrogazione 17 02 17- DAMBEL -CANI LIBERI (DA MESI) SBRANANO ANIMALI – COSA INTENDE FARE LA PROVINCIA

 

Foto: archivio Pat