AMBIENTE ROVERETO: VERGNANO, RIVEDERE PROGETTO PER SALVARE ALBERI E CICLABILE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte Paolo Vergnano) – I verdi: si agli alberi, no alla ciclabile. Il M5S: si agli alberi, si alla ciclabile. I Verdi non finiscono di stupirci. Da un lato chiedono di abbattere chilometri di verde per fare una tangenziale inutile e dannosa. Dall’altra chiedono di salvare qualche albero cittadino sacrificando una ciclabile di interesse fondamentale per la città. Noi semplicemente chiediamo che venga rivisto il progetto per salvare sia gli alberi sia fare la ciclabile.

Chiediamo all’amministrazione di fare uno sforzo e proporre un progetto che mantenga l’essenza del viale alberato con accorpata la ciclabile. Per spostare gli utenti dall’auto privata a mezzi meno inquinanti o, come nel caso della bici, non inquinanti occorre anche offrire un ambiente confortevole e bello.

Sicuramente pedalare in un viale alberato è più appagante rispetto farlo in mezzo ad una colata di cemento.
Inoltre tolgliere gli alberi, o non sostituirli se questi fossero effettivamente pericolosi, avrebbe un sicuro effetto negativo sul valore degli immobili di Via Benacense. Ma ormai anche avere una ciclabile sotto casa aumenta il valore degli immobili, così come la fermata del bus e la facilità di spostarsi senza auto privata.

Ripetiamo: sforziamoci di non abbattere gli alberi e di fare contemporaneamente la ciclabile. Chi chiede solo di salvarli fa da sponda, magari inconsapevolmente, alla lobby delle 4 ruote. Certo sacrificheremo un po’ la velocità delle automobili. Ma a chi interessa il benessere dei cittadini, la loro salute, la loro sicurezza, la loro socialità, non deve preoccuparsene. E il Movimento 5 Stelle pensa prima ai cittadini.

 

 

 

Foto: da comunicato stampa