WWF Trentino * EARTH HOUR, L’ORA DELLA TERRA: « quest’anno si svolgerà si spegneranno simbolicamente le luci dei monumenti più importanti del mondo »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Sabato 30 marzo ci sarà L’Ora della Terra, che quest’anno si svolgerà dalle 20.30 alle 21.30, in tutto il mondo, con le luci dei monumenti più importanti del mondo che si spegneranno simbolicamente per richiamare l’attenzione di cittadini, istituzioni e privati sul tema dei cambiamenti climatici in atto sul pianeta.

L’ora di spegnimento sarà caratterizzata da centinaia di adesioni a livello nazionale che avverranno attraverso lo spegnimento di monumenti e luoghi iconici.
Dal coinvolgimento di cittadini e scuole, di imprese e istituzioni.

Vi invitiamo tutti simbolicamente a spegnere le luci durante la serata, ma soprattutto vi invitiamo a riflettere su quanto ormai l’impatto umano sull’ambiente sia preoccupante, con la speranza nel cuore dopo i successi dei Fridays for Future, che anche a Trento hanno smosso il cuore di migliaia di ragazze, e non solo.

Insieme possiamo creare un futuro migliore. La scienza non è mai stata così chiara, la consapevolezza non è mai stata più grande. Ora è il tempo per agire in maniera decisa.
Serve una forte inversione di rotta per fermare sia il cambiamento del clima, sia il declino dei sistemi naturali che supportano la vita di noi tutti.

La politica e l’economia non realizzano ancora questo valore immenso, e il capitale naturale non viene neanche preso in considerazione come base indispensabile per ogni sviluppo umano. Tutto questo deve cambiare. Siamo la prima generazione che ha una chiara idea del valore della natura e dell’enorme impatto che le abbiamo provocato. Possiamo però essere anche l’ultima in grado di agire per invertire questo trend. Dopo potrebbe essere troppo tardi. L’obiettivo è ottenere un impegno concreto e tangibile: la curva di perdita della biodiversità nel mondo deve essere significativamente invertita entro il 2030.

I nostri obiettivi:
* Ridurre le emissioni di gas serra almeno del 40% a livello globale
* Proteggere e ripristinare almeno il 30% della superficie terrestre e marina
* Eliminare il commercio illegale di specie selvatiche e ridurre l’impatto su di esse
* Fermare la deforestazione e il degrado delle foreste
* Mantenere la portata dei più importanti fiumi
* Raddoppiare il numero di attività di pesca gestite in maniera sostenibile
* Dimezzare l’impatto del sistema alimentare.

I volontari di WWF Trentino

P.S.: Una curiosità: la città di Matera – «Matera 2019: open future» – sarà la capitale europea della cultura nel 2019. Il titolo torna in Italia a 15 anni di distanza, dopo Genova nel 2004. Inserita nel 1993 nella lista dei patrimoni culturali dell’umanità dell’UNESCO, oltre ad ospitare 50 settimane di grandi eventi, sarà sede centrale dell’evento Earth Hour 2019 in Italia.