PAT - LA RICERCA IN TRENTINO

- ARTE SELLA -

Nel video gli interventi di:
MAURIZIO FUGATTI (presidente Provincia autonoma di Trento)
ACHILLE SPINELLI (assessore  Sviluppo economico, ricerca e lavoro)
FRANCESCO PROFUMO (presidente Fbk)
ANDREA SEGRÉ (presidente Fem)

Allievi Vigili del Fuoco volontari, quest’anno un campeggio “europeo”. Dal 28 al 30 giugno in Austria, a Telfs, assieme ad altoatesini, tirolesi, bavaresi e valdostani.

L’appuntamento è tradizionale: il campeggio degli allievi Vigili del fuoco volontari distribuiti nei Corpi che aderiscono alla Federazione trentina. Quest’anno però cambia la cornice, che diventa euroregionale. Dal 28 al 30 giugno il campeggio si svolgerà infatti in Austria, a Telfs, e, con i ragazzi trentini, vedrà la presenza di altoatesini, tirolesi, bavaresi e anche valdostani. Ogni dieci anni circa il campeggio esce infatti dai confini consueti per entrare in una dimensione allargata, che abbraccia i territori a ridosso delle Alpi, con anche qualche ulteriore partecipazione di rappresentanze regionali. In Austria si sta già lavorando per accogliere tra 3000 e 4000 partecipanti, tra giovani Vigili del Fuoco e accompagnatori. Ad oggi in Trentino hanno aderito in 850, di cui circa 700 allievi; un numero importante, considerando che nei campeggi “domestici” il numero dei partecipanti arriva a superare di poco le mille unità.

Dieci anni fa la manifestazione si è svolta a Vipiteno, dopo l’edizione austriaca la prossima è attesa in Trentino. Intanto, in Austria l’organizzazione sta procedendo spedita con costanti contatti con le altre realtà. La logistica sarà assicurata dai Vigili del Fuoco volontari di Telfs e dalla locale Croce Rossa: si tratta in particolare di predisporre tutto quello che serve per organizzare il campo che deve ospitare i partecipanti, assicurare i pasti e prevedere le attività collaterali, come esercitazioni e gare di abilità pompieristica.
Un’altra novità di questa edizione è legata ai mezzi di trasporto che saranno utilizzati dalla delegazione trentina per raggiungere l’Austria. Per evitare di usare un centinaio di pulmini dei vari Corpi, circa 600 persone troveranno posto su un treno speciale che partirà da Ala il 28 giugno al mattino e raccoglierà per tappe i vari gruppi per portarli oltre confine. Il campeggio si caratterizza quindi anche per un’attenzione all’ambiente.

Anche per prepararsi al campeggio e alle gare che li vedranno impegnati, gli allievi trentini stanno affrontando in questi giorni il campionato provinciale Ctif. Sabato scorso una delle prove si è tenuta a Riva del Garda, la prossima si terrà a Pergine Valsugana, con manovre e attività legate all’attività operativa dei Vigili del Fuoco: un bell’impegno per oltre 200 giovani, visto il livello agonistico, ma anche una bella soddisfazione.

Quello degli allievi Vigili del Fuoco volontari in Trentino è un mondo che ad oggi non conosce crisi. Sono attualmente oltre 1200 e la metà di loro – ma in qualche caso, specie nelle valli, le percentuali sono molto superiori – andrà ad ingrossare le fila dei Vigili del Fuoco volontari in servizio attivo: sono circa 5500 più 300 di complemento avendo superato i sessant’anni. Si diventa allievi facendo domanda al comune di residenza; dai dieci anni in su ragazze e ragazzi possono cimentarsi con questa esperienza, che prepara a diventare Vigili del fuoco e aiuta anche ad essere buoni cittadini, insegnando a mettersi in gioco per la comunità.