VERGNANO – M5S * ROVERETO: ” ESCO DAL COMITATO DI VIALE TRENTO, NON ACCETTO FINANZIAMENTI DA PARTE DI CASAPOUND “

“Esco dal Comitato di Viale Trento, non accetto finanziamenti da parte di Casapound. Sono uscito dal profilo FB di “Salviamo gli alberi di viale Trento” per manifesta ingerenza da parte di un partito che non mi rappresenta neppure lontanamente.

Spacciare la finta ala ambientalista di Casapound come salvatrice del verde pubblico è quantomai un insulto all’intelligenza di chiunque.

Principalmente della stessa Casapound. La quale si rifà a ideologie Futuriste e fasciste, le quali inneggiano alla velocità e al consumo del territorio, non certo all’ecosostenibilità urbana e al benessere comune.

Nulla contro le libere manifestazioni di aderenza a un progetto, ma leggere chi lo guida affermare che Casapound sia un mondo ambientalista fa precipitare tale gruppo in una profonda incoerenza.

Primo per la supposta lontananza da ogni forma partitica, secondo per la lontananza di quel partito dall’ecosostenibilità.

Ma a parte le incoerenze, rimanere in un gruppo finanziato da Casapound mi mette personalmente in imbarazzo.

Inoltre occorre sottolineare come la gestione del gruppo sia stata sempre apartitica, o così veniva sbandierata, ma oggi vengo a sapere che il partito Casapound (tramite un suo gruppo “ambientalista”) si è insinuato nel comitato dal 17 maggio scorso.

Quindi, non solo si è accettato un finanziamento da parte di un partito, quando si diceva non ci fosse alcuna vicinanza a nessuno, ma si è pure scelto un partito con vicinanza ideologia al periodo più buio del nostro Paese.

Credo che la coerenza politica e non tradire i propri fondamentali sia quello che chiedono gli elettori, i quali conoscono perfettamente le mie posizioni antifasciste e anche per quelle hanno votato la lista del Movimento con cui mi sono presentato alle elezioni del 2015.

Continuerò la difesa del verde pubblico nel consesso in cui mi hanno eletto i cittadini, nel miglior modo possibile come ho sempre fatto.

Invito chiunque sia in quel gruppo a chiedere coerenza e allontanarsi da tali ingerenze.

Il mio giudizio personale vale poco, molto quello dei roveretani tutti.

 

*

Paolo Vergnano
Movimento 5 Stelle