VALLE DI LEDRO (TN) * BABBO NATALE SI FERMA PER IL MALTEMPO, CORSA BIANCO-ROSSA RINVIATA AL 30 DICEMBRE

Babbo Natale si è concesso alcuni giorni di vacanza e così causa il maltempo la gara goliardica Babbi Natale alla Riscossa, che si doveva svolgere oggi sulla camminata che costeggia il Lago di Ledro, da Mezzolago a Pieve e ritorno, è stata differita a sabato 30 dicembre.

La formula rimarrà immutata: quattro chilometri complessivi da affrontare rigorosamente di rosso vestiti, con la fluente barba bianca ad incorniciare il volto insieme al cappello d’ordinanza. Il vestito da Babbo Natale è infatti la discriminante principale per la partecipazione al pomeriggio ledrense, insieme all’indispensabile volontà di divertirsi, tanto durante la gara, quanto al termine, nell’aperitivo in musica con simpatiche premiazioni che seguirà.

Per agevolare la partecipazione dei concorrenti gli organizzatori della Pro Loco di Mezzolago hanno pensato a tutto: a richiesta ci saranno a disposizione dei tradizionali vestiti bianco-rossi, al prezzo stracciato di 5 euro. La manifestazione vede la collaborazione organizzativa tra la Pro Loco di Mezzolago e quella Pro Loco di Pieve incaricata di allestire il rinfresco a metà percorso: negli anni precedenti, sono stati oltre 400 i partecipanti, un lungo biscione rosso da seguire tra risate, lazzi e divertimento a crepapelle.

L’arrivo dei tanti Babbi Natale vogliosi di correre non è l’unico evento natalizio ospitato a Ledro. Il Villaggio del Gigante, a Bezzecca, continuerà ad aprire le proprie porte durante le festività e contestualmente l’offerta di iniziative da parte delle varie associazioni e paesi della Valle di Ledro si apre a ventaglio: questa sera il 26 dicembre, alle 21 il Centro Culturale di Locca ospiterà tra le altre cose il Concerto di Natale da parte del Corpo Bandistico Valle di Ledro. Giovedì 28 dicembre è in calendario un altro appuntamento in musica, quello con il consueto Concerto di Natale inserito nella rassegna pianistica Kawai A Ledro.

E poi via verso la tombola benefica di Tiarno di Sotto del 30 dicembre, passando per il capodanno in Valle di Ledro fino ad arrivare alle “Befane in Volo” che il giorno dell’Epifania planeranno su Lenzumo.

Palestra a cielo aperto, concentrato di storia, tradizione e di cultura, fucina di iniziative: questa è la Val di Ledro in ciascuna stagione dell’anno, in un ambiente incontaminato e certificato dall’Unesco con l’inserimento nel progetto Riserva della Biosfera.