VALLE DEL CHIESE * REGISTRATO UN REPORTAGE DAL TRENTINO SUL PRESTIGIOSO CANALE IN LINGUA TEDESCA SERVUS TV

La Valle del Chiese sbarca sul prestigioso canale in lingua tedesca Servus Tv con la trasmissione BergWelten dedicata alle località turistiche del Mondo che meritano di essere visitate. Nella puntata di 47 minuti la Valle del Chiese è abbinata ad altre tre affermate destinazioni turistiche: Garda Trentino, Val di Fassa e Val di Fiemme.

Testimonial è l’arrampicatore e alpinista tedesco Stefan Glowacz, che conduce i telespettatori alla scoperta del piccolo ambito turistico collocato tra il lago d’Idro e le Dolomiti di Brenta. Filo conduttore è l’unicità di una valle del Trentino che in pochi chilometri e in poche ore permette di passare dal clima alpino del ghiacciaio del Carè Alto a quello mediterraneo del Lago d’Idro. Con tante curiosità compreso il patrimonio culturale legato alla nobile Casata dei Lodron, Principi Vescovi il cui potere era esteso sino a Salisburgo.

Suggestive sono le riprese dedicate alla mountain bike (con testimonial il consulente di Consorzio Turistico Ulli Stanciu), al Boulder ma anche i cavalli della Val di Fumo protagonisti in un’inquadratura con il Carè Alto innevato che richiama le vallate del Tibet. Ma anche le riprese aeree a Idroland e al Castello di San Giovanni a Bondone come pure l’immagine di apertura del trailer, già inserito sul profilo FB @VisitChiese, con Stefan Glowacz che parla davanti alla cascata del Palvico.

L’iniziativa è stata voluta dal Consorzio Turistico per rafforzare il messaggio promozionale verso il mercato germanico. Servus Tv si può definire una sorta di braccio operativo nella galassia Red Bull e gode di grande visibilità nel Centro Europa. Un mercato turistico importante per la Valle del Chiese che registra presenze turistiche annuali dall’area Germanica superiore al 30%.

La puntata è stata registrata lo scorso settembre in condizioni climatiche decisamente avverse, ma il professionale lavoro delle due troupe, che hanno soggiornato in valle per tre giorni, ha comunque consentito di realizzare un emozionante reportage sulla valle. Grazie anche al lavoro con il drone del giovane trentino Federico Modica. Nel reportage mancano alcune proposte legate all’outdoor (canyoning, parapendio e kite surf) a causa del maltempo che ha impedito, anche per motivi di sicurezza, di girare quanto previsto inizialmente in scaletta.

L’iniziativa Red Bull si lega al progetto Mtb che ha portato all’approvazione ufficiale da parte della Provincia autonoma dei primi dieci tracciati dedicati alla Mountain Bike in Valle del Chiese e all’accordo per l’arrivo di tappa della Transalp il prossimo 20 luglio al Lago di Roncone.

E sempre in tema di promozione vanno ricordate le recenti presenze del Consorzio Turistico alle Fiere turistiche a Monaco di Baviera e Norimberga, ma anche di Vicenza e Riva del Garda sul tema pesca. La Valle del Chiese parteciperà per la prima volta anche ai Bike Festival di Riva del Garda e Leogang entrambi a cura della società tedesca Delius Klasing Verlag GmbH che organizza anche la Transalp ed è editrice della rivista Bike.

Grazie al progetto Giudicarie 2020 finanziato dalla Comunità proprio la rivista Bike ospiterà nei prossimi mesi un inserto speciale interamente dedicato ai tracciati Mtb dell’area delle Dolomiti di Brenta (Campiglio, Pinzolo Val Rendena e Terme di Comano), delle Giudicarie Centrali e della Valle del Chiese.