PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

"Trentino news" - settimanale di informazione -

- - - - - -

 

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

"Giornata dell'Autonomia" - video Tv integrale -

Firmata la convenzione che avvierà percorsi di studio e analisi sul futuro del territorio trentino in un’ottica di sviluppo e apertura internazionale. Prima iniziativa un premio per tesi di laurea sui temi del commercio mondiale, della sostenibilità, della promozione, dell’impatto economico dei cambiamenti climatici, della legislazione e della sicurezza alimentare. Il bando online sul sito: https://www.unitn.it/bando-mezzacorona-rotari. Domande entro il 6 settembre.

Un premio di laurea per la migliore tesi magistrale in Relazioni internazionali su temi globali di grande interesse anche a livello locale, riassunti in alcune aree tematiche: commercio mondiale, sostenibilità, impatto economico sicurezza alimentare, promozione del made in Italy, legislazione. È la prima iniziativa a concretizzarsi tra quelle messe in cantiere con la recente firma di una convenzione tra il Gruppo Mezzacorona e la Scuola di Studi Internazionali dell’Università di Trento. Una collaborazione nuova nei contenuti e nei temi trattati tra una realtà produttiva trentina di primo piano nel settore vitivinicolo e uno tra i centri di ricerca e di formazione dell’Ateneo più interdisciplinari. La convenzione, di durata biennale rinnovabile, ha lo scopo di approfondire lo studio delle dinamiche internazionali dell’economia e dei mercati e le profonde modificazioni del quadro delle relazioni internazionali, che impattano fortemente anche sullo sviluppo e sul futuro delle imprese. Anche di quelle trentine.

La collaborazione si tradurrà anche nell’organizzazione annuale della SSI/Rotari Lecture, conferenza di alto livello scientifico che sarà rivolta agli studenti e alle studentesse della Scuola stessa, ma anche ai soci e ai collaboratori del Gruppo Mezzacorona e alla cittadinanza in generale. Permetterà inoltre di far conoscere le attività di ricerca della Scuola di Studi internazionali ad un pubblico più vasto e molto attento alle opportunità di sviluppo economico del territorio in relazione alle dinamiche internazionali.
«La collaborazione con la Scuola di Studi internazionali può contribuire a fare crescere una mentalità sempre più aperta e consapevole del contesto locale rispetto al tema dello sviluppo sostenibile, dello studio dei mercati, delle relazioni internazionali e degli spazi di crescita per le aziende» ha commentato il presidente del Gruppo Mezzacorona, Luca Rigotti. «Per noi è un orgoglio collaborare con l’Università di Trento, fiore all’occhiello del Trentino e inserita proprio pochi giorni fa nella classifica delle migliori 400 università del mondo, contribuendo ulteriormente a rafforzare il rapporto tra l’accademia ed il territorio e favorendo anche una diffusione tra i nostri soci, collaboratori e nella comunità locale di temi fondamentali per il nostro futuro».

«Il nostro obiettivo è quello stimolare processi di innovazione culturale e di riflessione sulla realtà economica, sociale e sulle interconnessioni tra i soggetti istituzionali a livello internazionale. Un tema non sempre facile da interpretare e in continuo divenire che richiede competenze specifiche e interdisciplinari, come quelle sviluppate nell’attività didattica e di ricerca dalla Scuola di Studi Internazionali» ha aggiunto il direttore Andrea Fracasso.
Soddisfatto anche il rettore Paolo Collini: «La collaborazione con il Gruppo Mezzacorona avvicina l’Ateneo a uno dei motori di sviluppo del territorio, in un settore chiave, quello vitivinicolo, che delinea l’identità culturale del Trentino. Un patrimonio da valorizzare sui mercati internazionali per aumentare la presenza e la visibilità dei prodotti made in Trentino».

Il premio per tesi di laurea
Il premio di duemila euro sarà destinato a tesi di laurea sui temi di comune interesse: commercio e trattati internazionali, import/export, promozione del made in Italy, legislazione e politiche economiche dell’Unione europea, sicurezza alimentare, innovazione imprenditoriale e cooperativa, impatto sull’economia dei cambiamenti climatici e sostenibilità ambientale, sociale ed economica. I dettagli del premio sono esplicitati nel bando disponibile in allegato e sul sito della Scuola all’indirizzo: https://www.unitn.it/bando-mezzacorona-rotari
La scadenza del bando è fissata al 6 settembre 2019. Il premio di laurea sarà conferito in autunno in occasione della prima SSI/Rotari Lecture.

I protagonisti
Fondato nel 1904 e saldamente radicato nel tessuto trentino, il Gruppo Mezzacorona è una realtà economica cooperativa, forte di 1.600 soci e 479 collaboratori, con una storica vocazione all’export da cui ricava l’80% del proprio fatturato di 188 milioni di euro in oltre 60 Paesi. Grazie anche alla convenzione con la Scuola di Studi internazionali vuole favorire attività formative e informative a vantaggio dei propri soci, collaboratori e della comunità trentina.

La Scuola di Studi internazionali dell’Università di Trento è stata istituita nel 2001 e trasformata nel 2012 in centro interdisciplinare specializzato nella formazione avanzata e nella ricerca nell’ambito degli studi internazionali. Offre due corsi di laurea magistrale in relazioni internazionali (uno in European and International Studies e uno International Security Studies, insieme alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa) e un programma di dottorato in International Studies. La Scuola sviluppa attività di ricerca interdisciplinare sulle sfide socio-economiche associate ai processi di globalizzazione e di integrazione europea e sui temi della sicurezza internazionale, in sinergia con altri dipartimenti dell’Ateneo e in collegamento con un’ampia rete di partner locali, nazionali e internazionali. Collabora inoltre con vari enti, non solo locali, per la realizzazione di eventi di disseminazione e trasmissione delle conoscenze.