UIL TRENTINO – ALOTTI ” CASA: OK PROVVEDIMENTI PROVINCIA, MA PIU’ ATTENZIONE AD AFFITTO E UTENZA DELL’EDILIZIA SOCIALE “

Casa: ok provvedimenti Provincia, ma piu’ attenzione all’affitto e all’utenza dell’edilizia sociale. Bene i provvedimenti della Giunta Pat su acquisto prima casa legati al risparmio previdenziale, ma resta il problema dell’edilizia sociale e dell’affitto.

La Uil giudica positivamente i contributi, in parte a fondo perduto, volti a incentivare sia l’acquisto della prima casa che l’iscrizione ai fondi previdenziali convenzionati Pensplan o l’incremento delle posizioni contributive complementari già in essere.

Richiama la Giunta e l’assessore Daldoss ad analoga attenzione e finanziamento dell’edilizia pubblica sociale, per rispondere alla sempre maggiore richiesta di alloggi in affitto. Domanda incrementata dalle nuove precarieta’ del mondo del lavoro, soprattutto per i nuclei famigliari di nuova costituzione e per i giovani lavoratori, senza rilevanti redditi, possibili solo con impieghi a lungo termine, pressoché scomparsi dalle offerte di lavoro.

Ancora, la Uil del Trentino e le organizzazioni sindacali e degli inquilini chiedono la riattivazione immediata della Commissione Sociale Itea, sciolta a gennaio dalla SpA provinciale che gestisce il patrimonio abitativo di edilizia pubblica, unico spazio di incontro fra istituzioni e stockholders relativamente alla “questione casa”.

Uno dei problemi più assillanti ed attuali per i cittadini meno abbienti, quelli senza possibilita’ di accedere all’acquisto di una propria abitazione.

A latere si propone all’amministrazione provinciale anche l’istituzione di un Osservatorio provinciale della situazione abitativa provinciale, in modo analogo a quanto esistente in altre Regioni italiane.

 

*

Walter Alotti

Segretario generale Uil del Trentino