UIL FPL – NURSING UP * CONTRATTO SANITÀ: ” APRAN E PRESIDENTE ROSSI, DOVETE RISPETTATE LA VOLONTÀ DEI LAVORATORI “

Uil Fpl Sanità – Nursing up all’Apran e al Presidente Ugo Rossi: dovete rispettate la volontà dei lavoratori.

Nell’incontro del 17 c.m la Uil Fpl sanità ed il Nursing Up hanno presentato all’inizio della riunione al presidente Apran un’articolata proposta contrattuale che prevedeva:

– Un immediato e prioritario Accordo stralcio inerente l’erogazione una tantum dei 5 milioni di risparmi aziendali e l’attribuzione dell’ulteriore fascia a chi ha compiuto 40 anni;

– Successiva e celere applicazione di tutti gli istituti giuridici ed economici già previsti negli accordi precedenti del Ccpl 2016/2018 ( es. indennità turnistica, riqualificazione del personale , sviluppo professionale ecc..);

Nonostante la volontà delle scriventi Ooss, Sindacati maggioritari al tavolo di contrattazione, a voler discutere l’accordo su una proposta condivisa dalla maggioranza sindacale presente per erogare immediatamente i 5 milioni di euro e l’ulteriore fascia a chi ha compiuto 40 anni di servizio, il Presidente Apran ha fin dall’inizio della riunione adottato un atteggiamento ostruzionistico nei nostri confronti e per tutto il pomeriggio si è rifiutato di voler considerare le proposte da noi depositate al tavolo di contrattazione.

Per quanto ci riguarda facciamo presente che per tutta la durata della trattativa le scriventi Ooss sono state sempre presenti al tavolo, la riunione è stata poi definitivamente chiusa alle ore 22:30 dal Presidente dell’Apran. È utile rimarcare che la piattaforma contrattuale ci è stata consegnata solo qualche giorno fa’ dall’Apran mentre l’impegno della stessa era di consegnarcela entro i primi giorni di agosto.

Siccome noi riteniamo urgente e prioritario concludere l’accordo stralcio e soprattutto addivenire ad una celere chiusura di tutto il contratto, tant’e che siamo scesi in piazza a manifestare con il consenso dei lavoratori per ottenere ciò, al prossimo incontro che si terrà venerdì 21 settembre 2018 ripresenteremo a gran voce la nostra proposta che è stata già oggetto di mediazione tra le parti al tavolo.

Vogliamo inoltre specificare che la nostra proposta è coerente con gli accordi contrattuali già precedentemente condivisi, pertanto rimaniamo esterrefatti sul fatto che l’Apran si rifiuti di prendere in considerazione quando da noi presentato.

Se questo atteggiamento di ostruzionismo da parte dell’Apran a non voler discutere e recepire le nostre proposte proseguirà nella prossima riunione, lo considereremo irrispettoso della maggioranza sindacale presente al tavolo e lesivo verso i diritti dei lavoratori poiché si nega loro i dovuti riconoscimenti economici/giuridici.

 

*

Giuseppe Varagone
Segretario Provinciale Uil Fpl Sanità

Cesare Hoffer

Coordinatore Nursing up Trento