TRENTO FILM FESTIVAL * LA FIGURA DI DON MILANI PROTAGONISTA DEL TERZO APPUNTAMENTO DI “ AVVICINAMENTI ” MERCOLEDÌ 28 MARZO

Mercoledì 28 marzo alle 20.30, al Centro per la Cooperazione Internazionale (Vicolo San Marco 1) terzo appuntamento della rassegna “Avvicinamenti” del Trento Film Festival con la proiezione del film Barbiana ’65 – La lezione di Don Milani (Italia/2017/63′) del regista e sceneggiatore Alessandro G. A. D’Alessandro, evento speciale all’ultimo festival di Venezia e anteprima assoluta in città.

Il Centro per la Cooperazione Internazionale si conferma partner ideale per le proposte cinematografiche a sfondo sociale del festival. “Avvicinamenti” 2018 torna negli spazi del Centro per approfondire argomenti di grande interesse, a cominciare dagli insegnamenti che ci ha lasciato una figura di riferimento nell’educazione dei giovani, Don Lorenzo Milani.

D’Alessandro omaggia la figura e il lavoro dell’educatore, rievocato nel documentario da Don Luigi Ciotti, grazie ai rari filmati realizzati dal padre, Angelo d’Alessandro, nel dicembre del 1965 a Barbiana: l’unica occasione in cui Don Milani abbia concesso di effettuare delle riprese della vita quotidiana della sua scuola.

Alessandro G. A. D’Alessandro è nato negli Stati Uniti, nel 1962. Regista, fotografo e sceneggiatore di cortometraggi e documentari di inchiesta, si è diplomato come fotografo e reporter cine-televisivo presso l’Istituto di Stato per il Cinema e la TV Roberto Rossellini a Roma. Ha frequentato il corso di Giornalismo e Comunicazioni di massa all’Università di Minneapolis e ha conseguito il Master in “Scienze e tecniche delle comunicazioni sociali” presso la Pontificia Università Lateranense.

Con il prossimo appuntamento, la rassegna “Avvicinamenti” tornerà al Cinema Astra (4 aprile alle 21), per l’anteprima di Surbiles di Giovanni Columbu, uno dei film italiani presentati all’ultimo festival di Locarno. Dopo l’acclamato Su re, Columbu invita nuovamente lo spettatore a un viaggio nella Sardegna più profonda, in un film sorprendente e inclassificabile, a cavallo tra documentario e soprannaturale, sulla tradizione e il fenomeno della stregoneria nell’interno dell’isola.

In occasione delle serate della rassegna è sempre possibile approfittare dell’offerta speciale per acquistare l’abbonamento alle proiezioni del festival, lo strumento ideale per godersi a pieno la manifestazione, al prezzo ridotto di 30 euro, rispetto ai 40 euro a cui sarà in vendita nell’immediata vigilia e durante la 66. edizione.