TONELLI (LEGA) A FIORENTINI (FSP) * ARRIVO NUOVI AGENTI IN TRENTINO: ” RASSICURO IL COLLEGA CHE LE 23 UNITÀ DI RINFORZO SARANNO UTILISSIME ECCOME, E CHE QUESTA SARÀ SOLO LA PRIMA TRANCE “

Trento: Tonelli (Lega), sorprendono frasi Fiorentini (Fsp) su arrivo nuovi agenti.  “Non tanto da parlamentare della Lega quanto da poliziotto rimango veramente sorpreso dalle dichiarazioni del segretario della Fsp Stefano Fiorentini con le quali afferma che i 23 rinforzi in arrivo a Trento non serviranno a dare sicurezza né ai trentini e neppure agli operatori impegnati su strada.

Dopo anni di continui tagli e decapitazioni agli organici delle forze di polizia, quelle trentine comprese, ratificati dalla legge Madia nel luglio 2016 con la complice acquiescenza dei soggetti protagonisti della categoria, sindacali compresi, assistiamo ad una netta inversione di tendenza con l’arrivo di personale e nuove assunzioni rese possibili dagli stanziamenti straordinari in legge di bilancio. E questo non va bene?”. Lo afferma il deputato della Lega Gianni Tonelli, componente della Commissione Affari costituzionali della Camera.

“Certo, non sarà facile rimediare ai disastri della sinistra – sottolinea Tonelli – e di chi anche dall’interno delle forze di polizia, abdicando ai propri doveri, non opponendosi alla cieca logica della politica dei tagli lineari sull’altare della spending review, ha reso possibile tutto ciò, ma il segnale dato dal ministro Salvini è chiarissimo e i trentini già hanno avvertito la differenza. Basti pensare alla situazione di piazza Dante.

Le 23 unità di rinforzo saranno utilissime, eccome. Rassicuro il collega Fiorentini annunciandogli che sarà solo la prima trance. I colleghi arriveranno in quanto sono alle scuole per la frequenza del relativo corso e il “piano di assegnazione” è già stato ufficialmente approvato. La sicurezza della brava gente è tornata ad essere punto centrale dell’attività di Governo.