SOCCORSO ALPINO – TRENTINO * RECUPERATO QUESTA MATTINA L’ALPINISTA PRECIPITATO IN UN CANALONE SULLE PALE DI SAN MARTINO: ELITRASPORTATO A CAVALESE CON POLITRAUMI

Recuperato questa mattina l’alpinista precipitato in un canalone sulle Pale di San Martino: elitrasportato a Cavalese con politraumi.

 

È stato recuperato con l’elicottero Aiut Alpin Dolomites verso le 8 di questa mattina l’alpinista scivolato in un canalone nella serata di ieri sulle Pale di San Martino. L’incidente è avvenuto poco prima delle 19.30.

L’uomo, insieme ad un compagno, aveva concluso la via di arrampicata Spigolo del Velo e nel rientro stava percorrendo un traverso particolarmente esposto quando è scivolato per una cinquantina di metri a una quota di circa 2550 m. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Orientale del Soccorso Alpino ha immediatamente organizzato le operazioni di soccorso, rese complicate dal sopraggiungere del buio.

Tre uomini delle squadra di terra del Soccorso Alpino si sono subito incamminati da San Martino di Castrozza mentre l’elicottero arrivava per trasportare in quota alla piazzola del rifugio Velo della Madonna altri dieci soccorritori. Coinvolto anche l’elicottero dell’esercito decollato da Bolzano in un tentativo non riuscito di recuperare il ferito nella notte.

I soccorritori hanno quindi raggiunto a piedi il luogo dell’incidente. Hanno stabilizzato il ferito, lo hanno imbarellato e portato fino al sentiero soprastante con delle manovre di corda, per poi trasportarlo con la barella portantina fino al rifugio Velo della Madonna. Qui il ferito, con il compagno e i soccorritori, ha trascorso la notte fino all’arrivo dell’elicottero che questa mattina lo ha portato all’ospedale di Cavalese.

Altro intervento questa mattina per recuperare due scalatori tedeschi in difficoltà lungo la via Speranza sul Monte Brento. I due si trovavano in parete da ieri e hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 5.30 di questa mattina perché non erano più in grado di proseguire. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Meridionale del Soccorso Alpino ha chiesto l’intervento dell’elicottero che con il verricello è riuscito a recuperare i due scalatori illesi verso le 7.30.