sindacato FIMMG – trento * visite specialistiche: « l’ORDINE DEI MEDICI sorvegli LE legittimE forme di protesta, RIMANGANO Nel rispetto delle regole deontologiche e contrattuali »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

La Fimmg ha inviato la seguente nota al Presidente e al Consiglio dell’Ordine dei medici e dei chirurghi odontoiatri della provincia di Trento in seguito alla proposta fatta dalla Cisl del Trentino come lotta sindacale.

 

*

Al Presidente e al Consiglio dell’Ordine dei medici e dei chirurghi odontoiatri della provincia di Trento

Pongo alla sua attenzione la misura di protesta messa in campo dal sindacato Cisl-intesa sindacale: invito ai colleghi di apporre su tutte le richieste di visite specialistiche la dicitura Rao B , con l’evidente intenzione di mettere in difficoltà l’Azienda Sanitaria.

La scelta di questa forma di protesta, a nostro giudizio, è inappropriata e soprattutto viola il codice di deontologia professionale ed espone i colleghi a rischio di imputazioni penali come il falso ideologico in atto pubblico.

La Fimmg continua a non condividere le motivazioni che spingono le azioni della cisl intesa sindacale, oltretutto le giudichiamo pretestuose e senza proposta e ritieniamo che le forme di protesta suddette siano irresponsabili e possano mettere a rischio disciplinare i medici di famiglia aderenti sia per quanto definito dagli accordi contrattuali sia e soprattutto per quanto riguarda la deontologia professionale.

Per questi motivi invitiamo Lei ed il Consiglio provinciale ad una doverosa sorveglianza nell’interesse dei medici, dei cittadini e pur sottolineando la salvaguardia del legittimo diritto all’esercizio di forme di protesta, riteniamo che queste debbano rimanere nei limiti del rispetto delle regole deontologiche e contrattuali.

 

*

Josef Jorg

Segretario Fimmg di Trento