SCUOLA DI MUSICA DI FIEMME E FASSA ” IL PENTAGRAMMA ” *UNA SINFONIA LUNGA TRENTACINQUE ANNI

Una sinfonia lunga trentacinque anni. L’importante anniversario della Scuola di Musica di Fiemme e Fassa “Il Pentagramma”

“Una nota al giorno toglie il medico di torno” potremmo quasi dire sorridendo insieme. Sono sette, proprio come i nomi delle note musicali, le iniziative che animeranno la “Penta Week”, una settimana di eventi, musica ed arte per festeggiare i 35 anni della Scuola Musicale “Il Pentagramma”. Ad allietare il pubblico di Fiemme e Fassa saranno gli allievi e i docenti di quella che dal 1983 è un’istituzione di riferimento della vita culturale locale.

La kermesse avrà inizio lunedì 16 aprile alle 20:30 presso il Teatro Comunale di Tesero con lo spettacolo “Caterina – I giorni e le stagioni. La Grande Guerra e il primo amore”, riflessione narrativo-musicale sulle difficili vicende della guerra. L’opera originale di Fabio Chiocchetti, che prende le mosse dalla preziosa testimonianza del Piccolo diario di Caterina, racconto di una dodicenne di Moena di fronte al dramma del conflitto mondiale, vedrà alternarsi la voce recitante di Rosanna March e quella sopranile di Angela Chiocchetti. La parte musicale, composta per l’occasione dal maestro Armando Franceschini, riprenderà testi di noti poeti ladini. L’accompagnamento strumentale sarà affidato all’ensemble dei docenti del Pentagramma: Paolo Rasom, clarinetto; Daniele Girardi, fisarmonica; Ezio Vinante, violino e Ilario Defrancesco, pianoforte.

Il secondo appuntamento della rassegna avrà luogo alla Gran Ciasa di Soraga, mercoledì 18 aprile alle 20:30. Le note della musica folk tirolese faranno vibrare gli strumenti dell’ensemble sotto la guida di Daniele Girardi. Seguirà l’esibizione della fisorchestra, composta da un tastierista e 15 giovani fisarmonicisti delle classi di Marco Graziola e Daniele Girardi, con un repertorio incentrato sulla musica popolare trentina e italiana. La serata sarà anche l’occasione per valorizzare l’esperienza pluriennale del Laboratorio di Tastiere della Scuola Musicale coordinato e diretto dall’insegnante di pianoforte Stefano Lazzer.

La Penta Week proseguirà giovedì 19 aprile presso la Sala Bavarese di Tesero. Alle 20:30 si scateneranno le sonorità jazzistiche della Penta Big Band, formazione di giovani orchestrali condotti da Paolo Trettel. La difficile arte del suonare insieme acquisterà ulteriore risalto attraverso voci, chitarre elettriche e batterie coordinate durante l’esperienza dei laboratori di musica moderna da Gisella Ferrarin, Roberto Dassala e Thomas Samonati.

Venerdì 20 aprile sarà la giornata dedicata alla musica corale. Presso il Polo Scolastico di Moena, alle ore 20:30, risuoneranno le ugule d’oro dei Pentagramma Young Singers, formazione di circa 60 ragazzi guidati da Ilario Defrancesco ed accompagnati da Matteo Scalet, che si cimenteranno con un repertorio variegato. Non saranno da meno le voci femminili del Coro Note Blu, compagine al femminile guidata dalle gestualità di Ilario Defrancesco e dal contributo pianistico di Marika Bettin. Le coriste proporranno brani che vanno dagli anni 50 agli anni 70 del secolo scorso.

Il pomeriggio di sabato 21 aprile, alle ore 15:00 presso il Cinema Comunale di Canazei, si terrà una rassegna delle bande giovanili. Saranno ben quattro le formazioni ad avvicendarsi sul palco: i Picui Mùseganc de Fascia diretti da Paolo Rasom; i Joegn Mùseganc de Fascia diretti da Fabio Riz; la Bandina di Fiemme diretta da Alberto Zeni e la Banda dei giovani di Fiemme diretta da Fabrizio Zanon.

Nella serata di sabato 21 aprile, a partire dalle 20:30, la sala del Teatro Navalge di Moena accoglierà le note di tributo ad una delle più grandi cantanti italiane del nostro tempo: Mina. Le allieve della classe di canto di Gisella Ferrarin offriranno al pubblico un vero e proprio viaggio attraverso i successi della “tigre di Cremona”. La parte tecnica sarà inoltre coadiuvata dagli allievi del corso di fonico del Pentagramma.

Gran finale della settimana di festeggiamento sarà l’appuntamento di domenica 22 aprile presso il Pala Fiemme di Cavalese. Protagonisti della serata, che vedrà il suo avvio alle ore 18:30, l’imponente formazione dei Pentagrammawinds, compagine di quasi 70 musicisti cresciuta con il lavoro e la dedizione di Roberto Silvagni. Quest’anno, l’elaborazione del programma è stata affidata allo stimato direttore alto-atesino M° Georg Thaler. Lo spettacolo avrà un piacevole esito conviviale con un brindisi di spumante.

Una settimana ricca di iniziative dunque quella che si terrà dal 16 al 22 aprile. Una buona occasione per rinsaldare i legami di comunità e porre di nuovo al centro l’importanza di una cultura (non solo musicale) diffusa e partecipata.

 

*

Tommaso Bonazza
Per conto della Scuola di Musica “Il Pentagramma”