SANIFONDS TRENTINO * BILANCIO 2017: VALORE DEL FONDO 4,5 MLN, RIMBORSI EROGATI 2,2 MLN, RINNOVATO IL CONSIGLIO DI AMMINISITRAZIONE

Il nuovo Cda eleggerà il presidente e il vicepresidente nel corso della prima seduta. Secondo il principio di alternanza contenuto nello Statuto, il nuovo presidente del Fondo verrà nominato tra i consiglieri di parte sindacale.

Nella mattina di ieri, i 24 delegati che compongono l’Assemblea dei soci di Sanifonds, in rappresentanza dei dodici enti fondatori, hanno approvato all’unanimità il bilancio 2017 del Fondo, il cui valore complessivo raggiunge di 4 milioni e 550mila euro. Il consuntivo comprende anche i rimborsi erogati lo scorso anno agli iscritti, pari a 2 milioni e 250mila euro, che si aggiungono al milione e 900mila euro del 2016. L’avanzo di gestione del Fondo, raggiunge, grazie al progetto di efficientamento dei costi, favorito dal massiccio ricorso alla digitalizzazione, i 543mila euro.

L’Assemblea ha inoltre rinnovato il Consiglio di amminisitrazione, come previsto dallo statuto allo scadere dei cinque anni di mandato del Cda eletto nel 2013, e nominato il nuovo Collegio sindacale. Il nuovo Consiglio si compone di 14 persone, di cui 6 in rappresentanza della parte datoriale (il settimo verrà nominato nei prossimi giorni da parte della Provincia di Trento) e 7 di quella sindacale. Il Collegio, invece, conta tre esponenti, scelti tra i delegati dell’assemblea.

Il Consiglio nominerà il nuovo presidente e il vicepresidente nel corso della prima seduta, prevista nei prossimi giorni. In conformità con il principio di alternanza, dopo il primo biennio di presidenza di Roberto De Laurentis, quale espressione della parte datoriale, il presidente verrà nominato tra i consiglieri di parte sindacale.

I nuovi consiglieri sono Massimiliano Patauner (Confesercenti del Trentino), Carlo Casari (Confcommercio-Imprese per l’Italia del Trentino), Alessandro Tamanini (Assocazione artigiani e piccole imprese della Provincia di Trento), Osvaldo Debertol (Asat), Michele Odorizzi (Cooperazione trentina), Andrea Marsonet (Confindustria Trento), Gianni Tomasi (Uil del Trentino), Silvia Bertola (Uil del Trentino), Giampaolo Mastrogiuseppe (Cgil del Trentino), Paolo Burli (Cgil del Trentino), Lorenzo Pomini (Cisl del Trentino), Milena Sega (Cisl del Trentino), Maurizio Speziali (Cisl del Trentino).
I nuovi componenti del Collegio sindacale, invece, sono Alessandro Tonina, Lorenzo Saiani e Romeo Dallachiesa.