RAI * ‘ IO NON RISCHIO ‘: ” A FIANCO DELLA PROTEZIONE CIVILE PER SOSTENERE LA CAMPAGNA “

L’Italia è un paese esposto a diversi rischi naturali, ma l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti.

E’ questo lo scopo di “Io non rischio”, lo slogan della campagna di comunicazione nazionale della Protezione Civile che illustra, appunto, le pratiche da adottare per evitare, per quanto possibile, i rischi connessi ai comportamenti dell’uomo. Come ogni anno, perciò, la Rai è al fianco della Protezione Civile nel sostenere la campagna “Io non rischio”, che si concluderà nel prossimo fine settimana. In particolare, dal punto di vista editoriale, oltre allo spot istituzionale, realizzato dalla Potezione Civile, dal titolo “Io non rischio” , in onda su tutte le reti Rai fino a domenica 14 ottobre, saranno numerosi gli appuntamenti previsti con la campagna.

Ne parlerà Massimo Gramellini nella puntata de “Le parole della settimana” in onda sabato 13 ottobre alle 20.15 su Rai3, mentre nelle giornate di sabato e domenica sarà coinvolta in maniera particolare la Tgr (Testata Giornalistica Regionale) che, nel corso dei vari appuntamenti con i telegiornali regionali, offrirà un’ampia copertura degli eventi in svolgimento nelle varie piazze italiane (sul sito iononrischio.protezionecivile.it è disponibile l’elenco di tutte le località nelle quali sono previste le diverse iniziative).

Nello specifico, sono previsti collegamenti in diretta da Uras e Terralba (Or) per la Sardegna, mentre per quanto riguarda l’Umbria, sarà ospite in studio un responsabile della Protezione Civile per commentare, nel corso del Tg regionale, le manifestazioni di Foligno e di Perugia. La redazione della Tgr Abruzzo seguirà le iniziative che si svolgeranno a Tempera (Aq) e in provincia di Chieti, mentre la redazione Sicilia seguirà in diretta l’iniziativa di Pedara (CT), nel corso della quale si parlerà di terremoto. La redazione della Tgr Lazio darà risalto nelle edizioni dei telegiornali regionali agli eventi previsti a Roma, mentre le redazioni di Campania e Calabria documenteranno le iniziative in programma a Napoli, Salerno e Catanzaro.

La Tgr Molise, infine, da Campobasso, Termoli, Venafro ed Isernia informerà i cittadini sui rischi dei comportamenti pericolosi, e volontari comunicatori spiegheranno come comportarsi in caso di calamità: a Termoli si parlerà del rischio alluvione, a Campobasso, Isernia e Venafro del rischio terremoto. In tutti i casi verranno indicate le buone pratiche di comportamento.

RaiNews che ha già dedicato una significativa copertura informativa alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, si collegherà con alcune delle piazze teatro della campagna.