RAI 5 * LA VITA SEGRETA DEI LAGHI: AL CENTRO DEL PRIMO EPISODIO È IL LAGO NASSER, FORMATO DALLE ACQUE DEL NILO IN SEGUITO ALLA SBARRAMENTO DELLA DIGA DI ASSUAN

A differenza delle acque tumultuose degli oceani e dei fiumi, l’acqua dei laghi sembra immutabile e in pace. Ma al di sotto di questa tranquillità si nasconde un cuore acquatico che pulsa vita. La nuova serie in prima visione “La vita segreta dei laghi”, in onda da domenica 23 settembre alle 22.05 su Rai5, tenta di catturare in tre episodi questa diversità, raccontando i cicli di vita di tre laghi: il lago Nasser, il Grande lago salato, il lago di Tonlè Sap.

 

Al centro del primo episodio è il lago Nasser, formato dalle acque del Nilo in seguito alla sbarramento della diga di Assuan voluta da Gamal Abdel Nasser, presidente della Repubblica egiziana dal 1956 al 1970. Le conseguenze, positive e negative, dell’esistenza di questo enorme serbatoio sono spettacolari: i paesaggi sono stati rimodellati, i templi si sono spostati e altri sono stati inghiottiti.

Alcuni terreni agricoli sono stati recuperati dal deserto mentre altrove, le persone sono state costrette ad abbandonare le loro coltivazioni. Questo è stato il prezzo da pagare per la coltivazione del cotone e per la produzione di elettricità. Il Lago Nasser è essenziale per l’Egitto moderno, ma quale sarà il futuro di questo lago artificiale?