RAI 2 * ‘ SERENO VARIABILE ‘: PROTAGONISTA SARÀ PARMA, CITTÀ DELLA CULTURA, DELL’ARTE E DEL BUON VIVERE

Protagonista dell’appuntamento di Sereno Variabile, in onda su Rai2 sabato 13 Ottobre alle 18.00, sarà Parma, città della cultura, dell’arte e del buon vivere.

Tante le ragioni per viverla in questo primo scorcio di autunno, prime fra tutte il Festival Verdi e la rassegna Verdi Off, che fino al 21 ottobre omaggeranno il grande compositore italiano con un nutrito calendario di concerti e iniziative.

Parma vanta numerosi gioielli artistici e architettonici: prima tappa irrinunciabile di una visita è la splendida Piazza Duomo che, oltre all’imponente Cattedrale, ospita il Battistero, vero capolavoro dell’architettura romanico-gotico.

Ma Parma va raccontata anche attraverso la memoria di una eccezionale figura femminile, Maria Luigia d’Austria, che seppe cambiare il volto della città e la cui presenza e finezza si percepiscono ancora oggi nell’impronta architettonica del centro storico.

Sereno Variabile ricorderà la vita e le opere di questa grande nobildonna attraverso l’incontro con una curiosa e originale antiquaria, che conserva religiosamente due preziose testimonianze della duchessa, tanto amata dai parmigiani.

Maria Teresa Giarratano, poi, dopo aver illustrato le modalità del nuovo Censimento Permanente della Popolazione, farà “assaporare” ai telespettatori una golosa torta dedicata proprio a Maria Luigia.

Diversi i personaggi che Osvaldo Bevilacqua intervisterà nel corso della sua visita, tutti accomunati dal profondo interesse per Giuseppe Verdi e per la tradizione: tra loro alcuni membri del Club dei 27, un gruppo di appassionati verdiani che tengono vivo lo spirito del Maestro animati dalla loro irrefrenabile passione musicale, e Giacomo Anelli, un adolescente follemente innamorato di Verdi. Non potrà mancare, poi, la storia dello Dsèvod, la popolare maschera parmigiana.

Parma nel 2015 ha ottenuto dall’Unesco l’ambito riconoscimento di “Città creativa per la gastronomia”: il tour di Sereno Variabile all’insegna della gastronomia comincerà con una visita alla sede di Alma, scuola di cucina italiana tra le più prestigiose del mondo, ospitata in una parte degli splendidi ambienti della Reggia di Colorno, per proseguire poi in una piccola bottega gastronomica del centro storico, dove i due simpatici soci e compagni di vita presenteranno il loro famoso panino, chiamato “La Vecia”. Il giro giro terminerà in una delle tante salumerie storiche per il classico aperitivo a base di parmigiano e prosciutto.

Per tutti infine l’invito all’appuntamento annuale con le “Giornate Fai d’Autunno”, un’occasione eccezionale che durante il fine settimana permetterà di scoprire le bellezze e i tesori d’Italia in duecentocinquanta città.