RAI 1 * ‘ LINEA VERDE ‘: IL PROGRAMMA FARÀ TAPPA SULLA SILA, VASTA AREA MONTANA DELLA CALABRIA, IN UN ALTOPIANO FRA I PIÙ ESTESI DEL CONTINENTE

Linea Verde domenica 30 settembre – alle 12.20 su Rai1 – fa tappa sulla Sila, vasta area montana della Calabria, in un altopiano fra i più estesi del continente. Per le sue caratteristiche geomorfologiche, le folte zone boscose e la ricchezza d’acqua dei suoi bacini, la Sila ricorda i paesaggi nordici, in particolare scandinavi.

È dunque in quest’ambiente insolito, incastonato dal centro della Calabria, che Federico Quaranta, Daniela Ferolla e Peppone guidano i telespettatori: l’altopiano, diviso in Sila Grande al centro, Sila Piccola al sud e Sila Greca al nord, accoglie Linea verde con tutte le sue straordinarie ricchezze, i pascoli, habitat congeniale alle mandrie bovine podoliche; i laghi e i torrenti, ricchissime risorse idriche per il territorio; i boschi, con le diverse varietà di alberi, primo fra tutti il pino nero, vero e proprio capolavoro della natura; le montagne, con i sentieri e i tracciati anche per gli sport invernali.

E ancora, i prodotti tipici, come i funghi silani, la patata della Sila Igp, il caciocavallo silano. Capolavori di biodiversità ed agricoltura biologica. Ma non solo: il viaggio sulla Sila è anche l’occasione per scoprire storie e tradizioni di questa terra. Fra queste, la vita e le opere di Gioacchino da Fiore, monaco cistercense e fondatore dell’Ordine Florense, irripetibile interprete del pensiero biblico, nella cornice della splendida Abbazia di San Giovanni in Fiore.

E poi il tessuto storico di Longobucco, dove l’arte del telaio si tramanda di generazione in generazione, e il treno della Sila che ancora oggi sbuffa e sferraglia con la tipica locomotiva a vapore. E infine, la storia dei briganti, acerrimi combattenti e rivali storici del potere centrale.

Insomma, un viaggio di fine estate in una terra che riempie gli occhi ed il cuore dei visitatori.