RADIO CAMPUS * ALESSANDRA MUSSOLINI: MANIFESTAZIONE ANTI-INCIUCIO DELLA MELONI? UNA CRETINATA STELLARE. SE LA FARA’ DA SOLA

Alessandra Mussolini è intervenuta stamattina ai microfoni di Ecg, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Stadi Niccolò Cusano.

L’eurodeputata di Forza Italia sulla ‘manifestazione anti-inciucio’ proposta da Giorgia Meloni: “E’ una cretinata di proporzioni stellari. E’ una scusante non richiesta. Ma chi te l’ha chiesto? Lo ha detto anche Berlusconi, per noi è importante essere antagonisti e alternativi. Noi siamo per la legalità, gli altri, anche M5S, sono per i clandestini. Di che inciucio parli? Perché vuoi fare una manifestazione contro l’inciucio? Così crei il dubbio, l’incertezza. Quando Berlusconi e Salvini dicono che dopo non si faranno governi spuri a che serve fare una manifestazione contro l’inciucio? Falla sulla legalità, contro la criminalità, contro l’immigrazione, non sull’inciucio. Tanto è vero che non parteciperanno né Salvini né Berlusconi. Se la faranno da soli”.

Sui fatti di Macerata: “Al di là di tutto, dato che siamo in campagna elettorale, si sta ammantando di fascismo e razzismo tutto ciò che non conviene alla sinistra. La popolazione vuole semplicemente la legalità. La maggior parte dei clandestini girano a commettere reati. Dirlo non vuol dire essere fascisti o xenofobi. E’ assurdo fare una manifestazione contro il razzismo perché se c’è in Europa un Paese che accoglie tutti è proprio l’Italia. Che dobbiamo fare di più? Ci dobbiamo fare massacrare?”

Sul patentino antifascista: “A Firenze questi malati di mente hanno creato addirittura il patentino antifascista e antirazzista. Se tu non ti riconosci non puoi fare la manifestazione. Nella nostra Costituzione ci sono i valori dell’antifascismo, non servono altre sovrastrutture”.