PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO * MEDICI DI FAMIGLIA: ASSEGNATI 29 INCARICHI A TEMPO INDETERMINATO PER MEDICI DI FAMIGLIA E GUARDIA MEDICA

Sanità. Assegnati 29 incarichi a tempo indeterminato per medici di famiglia e guardia medica.

Nel corso del 2017 sono pervenute 31 domande da parte di medici di medicina generale in possesso di tutti i requisiti per l’assegnazione dei posti disponibili, e sulla base dell’apposita graduatoria sono stati assegnati questa mattina (26 aprile), presso l’Assessorato alla salute della Provincia di Bolzano, 29 posti di medico di medicina generale a tempo indeterminato. 27 medici hanno accettato l’assegnazione di un posto come medico di famiglia, 17 di questi svolgeranno la loro professione nell’ambito del Comprensorio sanitario di Bolzano, 5 nel Comprensorio sanitario di Merano, 4 in quello di Brunico ed uno in quello di Bressanone. 2 medici hanno invece deciso di svolgere esclusivamente il servizio di continuità assistenziale come guardia medica a Bolzano e nei Comuni limitrofi di Cornedo, Laives, Meltina, Nalles, S. Genesio, Terlano e Vadena.

Alla riunione per l’assegnazione degli incarichi a tempo indeterminato ai medici di medicina generale ed ai medici che svolgono il servizio di guardia medica per la continuità assistenziale, era presente anche l’assessora alla salute, Martha Stocker.

Nel corso dell’incontro l’assessora ha sottolineato l’importanza del ruolo del medico di medicina generale nell’ambito della riforma sanitaria provinciale ed in particolare del rafforzamento del servizio sanitario su tutto il territorio altoatesino. “Il servizio svolto dal medico di famiglia nell’ambito della sanità provinciale è fondamentale per la sua capillare presenza sul territorio e per il rapporto privilegiato che ha nei confronti dei propri assistiti e della popolazione nel suo complesso.

Con l’assegnazione odierna di 29 incarichi a tempo indeterminato viene fatto un passo importante per far fronte alle richieste della popolazione ed assicurare una sanità pubblica di qualità su tutto il territorio provinciale”, ha affermato Martha Stocker.

L’assegnazione è avvenuta alla presenza, tra gli altri, del direttore dell’Ufficio prestazioni sanitarie, Alfred König, e del responsabile del settore medicina di base, Paolo Conci.