PRESIDENZA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO – DORIGATTI * “SGOMENTO PER LA NOTIZIA DELLA VIOLENZA DI GRUPPO PERPETRATA DA TRE PROFUGHI NIGERIANI AI DANNI DI UNA LORO CONNAZIONALE”

La Presidenza del Consiglio provinciale apprende con sgomento la tragica notizia della violenza di gruppo perpetrata da tre profughi nigeriani ai danni di una loro connazionale a Trento.

Un atto orrendo che indigna e impone una forte condanna e la determinazione a proseguire con maggiore impegno, e con tutti i mezzi possibili, le iniziative di contrasto e di sensibilizzazione del drammatico fenomeno della violenza di genere.

Nell’esprimere tutta la solidarietà alla vittima e l’apprezzamento per l’atto di coraggio nel denunciare i suoi carnefici, l’Istituzione legislativa della nostra Autonomia riafferma quanto già evidenziato in più occasioni, ovvero che la violenza di genere è un fenomeno trasversale: non ha tempo, età, “territorialità”, colore della pelle ed appartenenze religiose.

Si tratta, inoltre, di un fenomeno che in tantissimi casi non è neppure frutto di emarginazione e che, purtroppo, riguarda tutti gli ambienti sociali e culturali della società.

Un concetto che va ribadito proprio ora per evitare che possibili discriminazioni culturali ed etniche riconducano nell’alveo di potenziali xenofobie e populismi un reato così orribile.

 

*
Il Presidente del Consiglio provinciale

Bruno Dorigatti