POLIZIA LOCALE DI TRENTO * STAGIONE INVERNALE 2017-18: SOCCORSE SUL MONTE BONDONE 296 PERSONE

L’impegno della Squadra sciatori della Polizia locale nella stagione invernale appena conclusa. Domenica scorsa anche sul Monte Bondone si è conclusa la stagione sciistica che quest’anno ha visto incrementare in maniera oltremodo significativa la presenza di utenti sulle piste.

La Polizia Locale di Trento, che presidia le aree sciabili, ha impiegato quotidianamente due agenti, a rotazione fra quelli appartenenti alla Squadra Sciatori e formati per prestare il primo soccorso alle persone nonché abilitati al rilievo degli incidenti sulle piste.

Di seguito i risultati dell’attività svolta da sabato 4 dicembre 2017 a domenica 8 aprile 2018.

Il servizio ha previsto la presenza degli agenti sciatori in 126 giornate (orario 08,00-18,00), in 27 serate, con un operatore, nella fascia oraria 18,00-24,00.

Durante la stagione si è prestato soccorso a 296 persone che sono incorse in incidenti sciistici per un totale di 286 interventi di cui 219 praticanti lo sci alpino, 58 lo snowboard e 19 persone infortunatesi come pedoni. Di poco lontana la parità di sesso fra gli infortunati (154 maschi e 142) mentre per quanto riguarda l’età il picco più alto è stato rilevato fra i praticanti compresi fra i 41 e 65 anni (79 infortuni) .

Per gli interventi che hanno riscontrato lesioni gravi è intervenuto per 7 volte l’elisoccorso per il trasporto del paziente all’ospedale.

Gli agenti che operano sulle piste svolgono anche un’importante azione di prevenzione affinché il comportamento degli utenti sia in linea con le norme previste dalla legge provinciale 7 del 1987 volte a garantire la sicurezza sotto tutti gli tutti aspetti. Significativa è stata in proposito l’attività sanzionatoria che ha visto elevare 20 sanzioni a persone che hanno violato le suddette norme, e precisamente:

 

 

Si è proceduto inoltre ad inviare notizia di reato all’Autorità Giudiziaria per un caso di abbandono di minore. Nello specifico una coppia di turisti tedeschi aveva lasciato i propri figli (una minore di anni 13 ed una di anni 8) sulle piste da soli. Uno dei minori incorso in sinistro sciistico è stato soccorso e poi assistito dagli agenti in attesa che i genitori tornassero dalla gita sul Lago di Garda.

Per quanto il soccorso ci si è avvalsi anche per questa stagione della collaborazione del volontari della Croce Rossa Italiana che, nelle giornate di sabato, domenica, in alcune giornate di apertura notturna e nei giorni delle festività natalizie e di carnevale, hanno messo a disposizione due operatori qualificati.

In ossequio a quanto disposto dall’Amministrazione Comunale, e già attuato nella scorsa stagione, il Comando ha mantenuto il contenimento degli impegni orari, riducendo, da due ad un solo operatore (coadiuvato da un volontario CRI), la presenza degli operatori in orario notturno.