PENSPLAN: IN 20 ANNI 200 MILA CITTADINI ISCRITTI / FONDI PENSIONE A 3,5 MILIARDI

(Fonte: pensplan.com) –  20 anni Pensplan: un progetto di successo con nuovi obiettivi. Sono passati 20 anni dall’approvazione, nel 1997, della legge regionale che ha permesso di dare vita all’innovativo progetto di welfare territoriale Pensplan. La società regionale ha festeggiato la ricorrenza con una serie di eventi, a Bolzano il 15 settembre e a Trento il 19.

“Lo sviluppo di un welfare complementare regionale è la prossima grande sfida che implica la creazione di un sistema di protezione totale dei cittadini nei diversi momenti del loro ciclo di vita negli ambiti fondamentali dell’esistenza, dalla famiglia al lavoro, dalla casa allo studio, dall’assistenza alle altre situazioni particolari di fragilità”, affermano il presidente della Regione, Arno Kompatscher, e il vicepresidente Ugo Rossi.

Attraverso Pensplan la Regione fornisce gratuitamente i servizi amministrativi e contabili essenziali agli aderenti dei fondi pensione convenzionati.

Contribuisce inoltre economicamente in favore degli iscritti a fondi pensione che si trovano in situazioni di difficoltà, per esempio in seguito alla perdita del lavoro e sostiene i versamenti sia alla previdenza obbligatoria che a quella complementare per i periodi di assistenza ai figli e ai familiari non autosufficienti.

“L’investimento vincente fatto dalla Regione nella previdenza complementare e nell’istituzione della società Pensplan Centrum – sottolinea l’assessora regionale alla previdenza, Violetta Plotegher – emerge anche sotto il profilo delle ricadute positive sia da un punto di vista economico, sia da un punto di vista sociale per la protezione futura della cittadinanza aumentando la qualità della vita in età anziana. Scegliere di investire nella previdenza complementare è oggi ancora più conveniente e importante.”

Oggi più di 200.000 cittadini risultano iscritti a uno dei quattro fondi pensione istituiti. I patrimoni dei fondi pensione regionali convenzionati superano i 3,5 miliardi di euro con investimenti significativi nell’economia locale.

Per i dipendenti che negli ultimi 10 anni hanno versato il proprio Tfr in un fondo pensione istituito in Regione il rendimento medio è stato pari al 42%, mentre, per fare un raffronto, la rivalutazione del Tfr in azienda si è fermata al 25%.

Tra gli altri servizi Pensplan fornisce anche la possibilità di rivolgersi a uno dei 123 sportelli Infopoint dislocati in tutto il territorio regionale per ottenere informazioni e una consulenza gratuita in materia di previdenza nonché assistenza nella compilazione e inoltro delle pratiche amministrative.

“Rientra nei valori di Pensplan anche la promozione delle pari opportunità fra uomo e donna, in particolare la sensibilizzazione delle lavoratrici sul tema della disparità pensionistica tra i generi”, aggiunge Plotegher. “Pensplan lavorerà assieme ai decisori politici e ai partner sociali alla realizzazione di questo nuovo modello di welfare regionale.

L’informazione e la sensibilizzazione della popolazione in materia di previdenza rimangono colonne portanti di questa sfida finalizzata a una maggiore serenità economica futura”, conclude la presidente di Pensplan, Laura Costa.

 

 

 

 

 

Foto: da sito Pensplan