PD Trentino * Assemblea provinciale: « approvata mozione Mobilità Valsugana-Trento, potenziare il trasporto pubblico a séguito dei disagi alla viabilità per i lavori al Viadotto dei Crozi »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Ieri sera, nel corso dell’Assemblea provinciale del Partito Democratico del Trentino, è stata approvata all’unanimità una mozione sul tema di attualità Mobilità Valsugana – Trento e su possibili interventi di potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico a sostegno dei disagi sulla viabilità legati ai lavori al Viadotto dei Crozi.

Assemblea provinciale del Partito Democratico del Trentino

Trento, 16 aprile 2019

MOZIONE

Oggetto: Interventi della Provincia Autonoma di Trento sull’offerta di trasporto pubblico tra Valsugana e Trento a sostegno dei disagi sulla viabilità legati ai lavori al Viadotto dei Crozi.
A luglio inizieranno i previsti e necessari lavori di sistemazione e messa in sicurezza statica del viadotto di Ponte Alto che precede la galleria dei Crozi in direzione Pergine Valsugana.
Lavori che procederanno per almeno diciotto mesi e saranno inevitabilmente causa di notevoli disagi per la circolazione, in particolare per i pendolari che giornalmente dalla Valsugana devono recarsi a Trento.
La momentanea chiusura di otto ore nella giornata di venerdì 12 aprile ha dato dimostrazione dell’impatto e delle code che si andranno a verificare.
Si rende pertanto necessario intervenire al fine di mitigare queste problematiche, rendendo il trasporto pubblico appetibile per i pendolari.
Vediamo in tale contesto una opportunità per sperimentare soluzioni innovative e efficaci a incrementare il trasporto pubblico attraverso una reale incentivazione al suo utilizzo.
In primo luogo si propone di sperimentare, fino al termine dei lavori ed alla riapertura della piena viabilità, la possibilità di avere un titolo di viaggio gratuito per i pendolari. Tale intervento innescherà scelte virtuose da parte dei pendolari, che potranno portare benefici complessivi sulla mobilità dei cittadini con ricadute positive sul sistema della mobilità sostenibile. Sarà questo un intervento di reale sperimentazione che darà risultati positivi sul traffico e sulla circolazione anche interna alla città di Trento, con minori emissioni inquinanti e con vantaggi sulla occupazione dei parcheggi.
Ulteriore obiettivo di questa sperimentazione, ovvero la gratuità del titolo di viaggio per la durata dei lavori, è quello di portare molti pendolari ad apprezzare il mezzo pubblico, auspicando un proseguimento nell’utilizzo anche oltre il periodo di gratuità, con adozione di comportamenti virtuosi che vanno a beneficio dell’intera comunità.
In secondo luogo si propone di offrire ai residenti della Valsugana, che lavorano e studiano a Trento, un maggior numero di corse dirette, espresse, di corriere e treni riducendo la durata di percorrenza tra Borgo e Trento.
In terzo luogo si propone di potenziare l’offerta di trasporto pubblico aumentando in particolare la capacità dei convogli ferroviari nelle ore di maggior domanda.
Si invitano gli amministratori del Partito Democratico del Trentino a promuovere la presente mozione all’interno dei Consigli di cui fanno parte.

 

*

Partito Democratico del Trentino