PAT * VIABILITÀ: AGGIORNATO IL PIANO DEGLI INVESTIMENTI CON UN INCREMENTO COMPLESSIVO DI OLTRE 28 MLN

Aggiornato il Piano degli investimenti per la viabilità. Si tratta di un incremento complessivo di oltre 28 milioni di euro.

Aggiornato, oggi dalla Giunta provinciale, il Piano degli investimenti per la viabilità (2014 – 2018). Si tratta di un incremento complessivo di oltre 28 milioni di euro, risorse che derivano dalla manovra di assestamento 2018 e dalle economie che si sono rese disponibili da interventi conclusi o in fase di ultimazione.

Fra le novità principali di questo ottavo aggiornamento vi sono nuovi lavori legati alla sicurezza stradale, la programmazione degli interventi previsti nello schema di accordo fra la Provincia e la Comunità delle Giudicarie, la programmazione delle risorse statali assegnate al progetto “Trentino Pedala”, la modifica delle risorse previste per la Ciclovia del Garda tratto trentino con l’anticipo del finanziamento statale, nonché l’aggiornamento dei costi di alcuni interventi già programmati.

 

*

Nuovi interventi per la sicurezza stradale
Sono quasi una ventina gli interventi legati alla sicurezza stradale programmati grazie alle ulteriori risorse che si sono rese disponibili con l’assestamento di bilancio. Nel dettaglio si tratta della realizzazione di un nuovo marciapiede pressi dell’abitato di Sporminore, della sistemazione e messa in sicurezza dell’abitato di Cloz, del completamento dell’allargamento della provinciale di Garniga nell’abitato di Covelo, della realizzazione barriere fonoassorbenti lungo la statale della Valsugana a Pergine, della realizzazione di un marciapiede e di un tratto di viabilità interna a Cles, di interventi di messa in sicurezza della viabilità nel Comune di Castel Ivano, di una rotatoria a Caldonazzo, della realizzazione dell’accesso alla zona artigianale di Tiarno di Sotto, della sistemazione di un tratto della provinciale “Monterovere”, della sistemazione di un tratto della provinciale “Destra Anaunia” a Denno, della sistemazione di un incrocio a Romeno, nonché della sistemazione della provinciale n. 65 nell’abitato di Roncegno, nonché della realizzazione di nuove piste ciclopedonali nel territorio della Valle di Non.

Sono stati inoltre inseriti in programmazione gli interventi cofinanziati con i Fondi per lo Sviluppo e Coesione, ovvero l’allargamento della viabilità sulla ex statale n. 42 in località Le Crozze, la sistemazione di Ponte Ceggio sulla provinciale “Panoramica della Valsugana”, lasistemazione del Ponte sul torrente Rinassico sulla provinciale di Ton e del Ponte sul rio Regnana sulla provinciale “Fersina – Avisio”, infine la sistemazione del Pent del Peles sulla provinciale del Passo Fedaia.

Interventi previsti nello schema d’accordo attuativo tra la Provincia e la Comunità delle Giudicarie
Si tratta di lavori realizzati dalla Provincia per 9,950 milioni di euro complessivi, di cui 6 milioni su finanziamento provinciale e i restanti dalla Comunità. Nel dettaglio riguardano la rotatoria Madonna di Campiglio, il Ponte Nambrone, l’allargamento del ponte San Nicolò a Carisolo, la messa in sicurezza di alcuni tratti della statale 237 presso il lago di Roncone e prima di Ponte Arche, la messa in sicurezza della parete rocciosa presso Carisolo, la rettifica della viabilità tra Villa Banale e Ponte Arche nel Comune di Stenico, il miglioramento della galleria di Ponte Pià.

 

*

Il Trentino pedala
Nel Piano degli investimenti vengono programmate le risorse statali assegnate al progetto “Il Trentino pedala”, pari a 999.180 euro, nell’ambito del Programma Sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro; queste si aggiungono a ulteriori 450.000 euro già finanziati dalla Provincia.

 

*

Ciclovia del Garda
Si ridetermina l’importo del finanziamento per la Ciclovia del Garda, tratto Trentino, sponda Occidentale, relativo al progetto per la prima unità funzionale Riva del Garda – Galleria Orione; il finanziamento viene ridefinito in 6.616.300 euro complessivi, di cui 3 milioni messi a disposizione della Comunità dell’Alto Garda e Ledro e il rimanente direttamente dalla Provincia. La Provincia anticipa le risorse finanziarie che derivano dal Decreto interministeriale dei Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero per i Beni e le attività culturali e il Ministero delle Politiche agricole.

 

*

Aggiornamento dei costi di alcuni interventi già programmati
Nel dettaglio si tratta dell’intervento relativo alla realizzazione di un nuovo collegamento tra la rotatoria in via Canèa Mezzocorona e la rotatoria nei pressi del casello A22, della sistemazione e messa in sicurezza nell’abitato di Cologna di Tenno, del nuovo collegamento da Centochiavi a Ponte Alto lungo la statale n. 47 riguardante la pista ciclopedonale Valsugana, del completamento dello svincolo di Barco, del nuovo collegamento in località Linfano riguardante il percorso ciclopedonale Torbole-Cadine, dello svincolo in località Forno, dell’integrazione dell’intervento di sistemazione dello svincolo a Nogaré, dell’integrazione dell’intervento di collegamento Piazze-Segonzano, della manutenzione straordinaria delle piste ciclopedonali, del completamento dell’attraversamento del tratto del Limarò per il collegamento con l’abitato di Sarche della pista ciclopedonale delle Giudicarie.

In seguito a queste variazione, l’ammontare complessivo del “Piano degli investimenti per la viabilità 2014-2018” si presenta di complessivi euro 354.961.101,20, con un incremento complessivo di euro 28.762.804,49.