PAT * TURISMO E BOLLICINE DI MONTAGNA: IL TRENTINO SI PROMUOVE A NEW YORK, PROMOZIONE DELLE IMPRESE TRENTO DOC E DELL’OFFERTA TURISTICA

Fitto programma di iniziative di promozione delle imprese del Trento Doc e dell’offerta turistica. Turismo e bollicine di montagna: il Trentino territoriale si promuove a New York.

Successo di pubblico e di critica per la giornata di promozione integrata del sistema Trentino svoltasi ieri nella città della grande mela e promossa dall’Istituto Trento Doc, dalla Provincia autonoma di Trento e da Trentino Marketing con il supporto del Consolato Generale d’Italia a New York ed Enit.

Il programma, finalizzato a valorizzare gli evidenti legami esistenti tra la filiera vinicola e quella turistica, ha visto 13 aziende del Trento Doc come protagoniste prima di una degustazione guidata rivolta ai principali operatori di settore e quindi in un Walk Around Testing finalizzato allo sviluppo di relazioni commerciali dirette per gli operatori presenti.

A seguire un workshop di presentazione dell’offerta turistica territoriale che ha convogliato i principali intermediari-buyer turistici newyorkesi e i giornalisti specializzati in viaggi, turismo e Life Style delle grandi testate americane. Ad aprire i lavori il Console Generale d’Italia a New York, Francesco Genuardi.

“Una iniziativa molto utile rispetto all’obiettivo di rafforzare conoscenza, reputazione e vendite negli Stati Uniti di due principali contenuti di offerta e “biglietti da visita” del nostro territorio quali il vino ed il turismo” ha dichiarato l’assessore Michele Dallapiccola, che ha preso parte al programma di promozione integrata del sistema Trentino svoltosi ieri presso l’hotel Kimpton Eventi di New York.

“Siamo inoltre molto soddisfatti che il percorso di promozione delle imprese spumantistiche del Trentino verso gli Usa sia imperniato sui valori del territorio e su una comune appartenenza alla Doc delle bollicine di montagna.

La loro nutrita presenza e la soddisfazione per le attività realizzate è la migliore premessa ad un ulteriore rafforzamento alla loro presenza commerciale verso un mercato strategico per la nostra economia”