PAT * TRENTINO FILM COMMISSION: LA RICADUTA ECONOMICA SUL TERRITORIO È DEL 300%

Oggi la Giunta provinciale ha approvato il piano triennale 2018-2020. Trentino Film Commission: la ricaduta economica sul territorio è del 300%.

Trentino Film Commission si conferma sempre più come in realtà in costante crescita, in termini di indotto per il territorio: nel 2017, a fronte di un finanziamento totale di 1.099.370 euro erogato alle produzioni che hanno realizzato i loro progetti in Trentino, la spesa totale sul territorio è stata di 3.364.476, pari al 306% dei contributi erogati.

E ancora: in termini di permanenza delle produzioni sul territorio (da 426 giornate nel 2015 a 570 nel 2017) e di impiego delle maestranze (da 2803 persone nel 2015 a 3571 nel 2017) conferma il trend di crescita costante; in aumento anche il numero dei professionisti e delle imprese locali, come le domande (43 nel 2017) e i progetti approvati (14 nel 2016, 17 nel 2017).

Oggi la Giunta provinciale ha approvato il progetto triennale 2018-2020 presentato da Trentino Sviluppo per Trentino Film Commission, le cui parole chiave non sono solo supporto alle produzioni, ma anche formazione e aggiornamento, partecipazione a mercati di settore nazionali e internazionali, organizzazione di eventi di settore e creazione di modelli di promozione e attrazione imprese con particolare attenzione all’ambito del Videogame, sostegno delle produzioni cinematografiche ecosostenibili tramite il protocollo T-Green Film.

2.068.000 in totale le risorse impegnate dell’esecutivo provinciale per la Film Commission, di cui 1.647.000 per il 2018 e le rimanenti suddivise fra il 2019 e il 2020.

 

*

LE PRODUZIONI SOSTENUTE
Nel corso delle tre scadenze del bando fissate per il 2017, TFC ha ricevuto 43 domande di contributo per progetti di audiovisivo. Sono stati approvati 17 progetti (a fronte di 14 nel 2016), di cui:

8 lungometraggi;
2 documentari;
6 produzioni locali;
1 film di animazione.
Numerose produzioni cinematografiche e televisive si sono inoltre rivolte a TFC richiedendo il solo supporto organizzativo e logistico. Tra queste:

“Katamarayudu” e “Mister” – produzioni cinematografiche indiane;
“Aktenzeichen XY… Ungelöst” – Serie TV in onda su ZDF (Germania);
“Frühling am Gardasee” – Documentario in onda su ZDF (Germania);
“E’ uno sporco lavoro” – serie TV con Chef Rubio in onda su Discovery – DMAX;
“Ricchi e Poveri” – programma TV con Gad Lerner in onda su Rai 3;
“Cani Eroi” – programma TV in dieci puntate in onda su Rai 2.
Sono stati inoltre assegnati 14 contributi a professionisti locali per la partecipazione a momenti formativi o di settore.

 

*

INCENTIVARE L’ECONOMIA LOCALE

Nel 2017, a fronte di un finanziamento totale di 1.099.370 Euro erogato alle produzioni che hanno realizzato i loro progetti in Trentino, la spesa totale sul territorio è stata di 3.364.476, pari al 306% dei contributi erogati. Il confronto con gli anni precedenti mostra, in termini di ricaduta sul territorio, una tendenza in notevole crescita:

2015: il totale dei finanziamenti erogati alle produzioni è stato di 847.289 euro, il totale della spesa effettuata dalle produzioni sul territorio di 1.720.605 euro, per una ricaduta economica sul territorio del 203,1%;

2016: il totale dei finanziamenti erogati alle produzioni è stato di 1.054.050 euro, il totale della spesa effettuata dalle produzioni sul territorio di 2.697.647 euro, per una ricaduta economica sul territorio del 255,9%;

2017: il totale dei finanziamenti erogati alle produzioni è stato di 1.099.370 euro, il totale della spesa effettuata dalle produzioni sul territorio di 3.364.476 euro, per una ricaduta economica sul territorio del 306%.

Anche in termini di permanenza delle produzioni sul territorio e di impiego delle maestranze locali il 2017 ha visto un aumento rispetto al 2016: le giornate di ripresa in Trentino sono state 426 nel 2015, 341 nel 2016 e 570 nel 2017, mentre sotto il profilo dell’impiego di risorse professionali locali (giornate/uomo) questo il trend: 2803 nel 2015, 2905 l’anno successivo e 3571 nel 2017. Da questi dati si evince che l’indotto economico generato sul territorio trentino è di circa 5.900 euro per ciascuna giornata di ripresa effettuata.

Infine aumenta anche il numero dei professionisti e delle imprese locali presenti nel database della Guida alla Produzione disponibile sul sito di Trentino Film Commission. Attualmente il database conta un totale di 403 soggetti presenti suddivisi fra 95 imprese e 308 professioni; nel 2016 erano 386 (297 professionisti e 89 imprese).

 

 

*

T-GREEN FILM
Con la prima call 2017 del Film Fund è stato attivato il disciplinare T-Green Film, che permette alle produzioni che si impegnano a rispettare precisi parametri di sostenibilità ambientale, di ricevere un contributo economico supplementare e un certificato di sostenibilità ambientale rilasciato da APPA (Agenzia Provinciale per l’Ambiente). T-Green Film è il primo esempio in Europa di certificazione per una produzione cinematografica ecosostenibile.
Dei 29 progetti che hanno richiesto un contributo economico attraverso la categoria del Film Fund che prevede l’applicazione del protocollo T-Green Film (Produzione Cinematografiche e Televisive), 14 (48%) hanno dichiarato di voler applicare il disciplinare green. A fine 2017, 4 progetti hanno già ricevuto la certificazione T-Green Film.
Le produzioni e i registi che hanno scelto di aderire al protocollo T-Green Film sono attualmente impegnati, durante le conferenze stampa ufficiali e mediante i comunicati stampa, a raccontare l’esperienza di come hanno realizzato un film ecosostenibile in Trentino.

 

*

TRENTINO GAME BOX
Con la nuova legge cinema il MiBACT inserisce i videogiochi tra le opere audiovisive, includendo di fatto il settore game nelle dinamiche nazionali di supporto e finanziamento per l’audiovisivo. Nel corso del 2017 ha quindi cominciato a prendere consistenza l’idea di sviluppare un progetto finalizzato alla promozione della crescita del settore videogame e gamification in Trentino.
Queste le azioni previste:

Creazione di una linea di finanziamento rivolta ai videogame con criteri di valutazione dedicati all’interno del fondo Trentino Film Commission;
Attrazione mirata di imprese e studi professionali attraverso servizi di gestione aziendale e formazione alle imprese forniti da Trentino Sviluppo.
Nell’arco dell’anno TFC ha preso contatto con i principali attori italiani del settore videogame (tra cui AESVI – Associazione Editori e Sviluppatori Videogiochi Italiani e Istituto Luce Cinecittà) e con i centri di competenza locali che potrebbero essere coinvolti nel progetto (FBK, UniTN – DISI, imprese locali).

 

*

ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DIVULGAZIONE
Nell’ambito del 65° Trento Film Festival, TFC ha organizzato come di consueto il convegno Industry Day, rivolto ai professionisti del settore, che ha visto in programma le seguenti attività:

Panel dedicato al mercato dell’audiovisivo nel quale si sono affrontati diversi temi: il videogame come nuova modalità audiovisiva di narrazione, il canale Discovery e il rapporto tra factual e territori, e la presentazione di I Wonder Pictures, uno dei principali distributori italiani.
Presentazione del protocollo T-Green FIlm;
Incontri one-to-one tra distributori e produttori.
Inoltre nel 2017 TFC ha organizzato in collaborazione con il Creative Europe Media Desk di Torino una giornata di incontro con i produttori locali durante la quale sono stati illustrati i bandi del sottoprogramma “Media” di Europa Creativa, a sostegno dell’industria europea del cinema, dell’audiovisivo e dei videogames.

 

*

PARTECIPAZIONE AI MERCATI INTERNAZIONALI DI SETTORE
Anche nel 2017 TFC è stata presente ai principali appuntamenti internazionali nel settore cinematografico, tra cui:

European Film Market @ Festival del Cinema di Berlino (Febbraio)
Marché du Film @ Festival di Cannes (Maggio)
Mercato del Film @ Mostra Internazionale di Venezia (Settembre)
Milan Games Week (Settembre)
Mercato Internazionale dell’Audiovisivo – Roma (Ottobre)

 

*

CONFERENZA ANNUALE ACE PRODUCERS
Ateliers du Cinéma Européen (ACE) è un’associazione internazionale a cui sono ammessi produttori cinematografici che abbiano presentato almeno un loro progetto ad uno dei principali festival cinematografici internazionali.
Dal 7 al 9 aprile 2017 il Trentino ha ospitato la conferenza annuale di ACE, alla quale hanno partecipato circa 80 tra produttori e professionisti del settore cinematografico provenienti da tutta Europa. Durante la conferenza TFC ha organizzato un location tour riservato ai partecipanti attraverso le più suggestive località del Trentino e degli incontri con imprese e professionisti locali per illustrare i servizi per il cinema disponibili localmente.