PAT * STADIO QUERCIA DI ROVERETO: FINANZIATI IL NUOVO IMPIANTO INDOOR E IL RIFACIMENTO DELLA PISTA DI ATLETICA, COSTO 7,34 MLN

Stadio Quercia di Rovereto, finanziati il nuovo impianto indoor e il rifacimento della pista di atletica. Il finanziamento per i due interventi, deciso oggi dalla giunta provinciale, ammonta complessivamente a 7,34 milioni di euro.

La Provincia autonoma di Trento investirà 7,34 milioni di euro per il rilancio dello stadio Quercia di Rovereto. La decisione è della giunta provinciale che ha riconosciuto – in due distinte delibere – al Comune di Rovereto le risorse finanziarie per avviare i cantieri che porteranno alla realizzazione del nuovo impianto indoor di atletica (6,69 milioni il contributo pubblico a fronte di una spesa ammessa di 6,86 milioni) e il rifacimento della pista di atletica dello stadio (655 mila euro a fronte di una spesa ammessa di 690 mila euro). L’intervento principale – la struttura al coperto – sarà cofinanziata dal Coni, che parteciperà al 50% con la Provincia su una parte delle opere, con un finanziamento di 1,75 milioni di euro.

La Città di Rovereto potrà contare nei prossimi anni su uno stadio della Quercia completamente rivisto, con una nuova pista di atleta e, soprattutto, un impianto indoor, attiguo allo stesso stadio e destinato completamente all’atletica. In particolare, il progetto complessivo mira a potenziare lo Stadio Quercia di Rovereto. L’impianto sportivo ha costruito nel tempo una fama nazionale ed internazionale, grazie all’atletica ed all’organizzazione di eventi sportivi importanti, quali il “Palio della Quercia”.

L’impianto sportivo di Rovereto ha beneficiato negli anni di continui interventi che hanno consentito l’organizzazione di manifestazioni di atletica leggera a carattere internazionale, oltre alla organizzazione di manifestazioni internazionali di calcio e rugby.

In quest’ottica la realizzazione dell’impianto indoor per l’atletica rappresenta una prosecuzione naturale del percorso intrapreso dall’amministrazione comunale e sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento.

Impianto indoor

La struttura avrà un costo complessivo – secondo le informazioni fornite dal Comune di Rovereto – di 8,76 milioni, dei quali 6,86 finanziati con risorse pubbliche (Provincia e, in parte, Coni). Il progetto divide l’intervento in due ambiti (“unità minime”) distinti: il primo, dal valore di oltre 5 milioni di euro (con un finanziamento di 3,19 milioni di euro provinciali a fronte di una richiesta di 3,36 milioni), riguarda la struttura principale che dovrebbe sorgere al posto della tribuna scoperta; il secondo, per un importo di 3,50 milioni di euro (divisi a metà con il Coni) prevede la realizzazione di nuovi servizi, quali la palestra per riscaldamento atleti, campo di allenamento interno per, in particolare, corsa veloce, salto in alto e lancio del peso.

Il cofinanziamento Provincia autonoma di Trento e Coni è stato reso possibile grazie alla sottoscrizione nel marzo 2017 di un protocollo di intesa con l’obiettivo di promuovere in Trentino le attività sportive, l’organizzazione di manifestazioni ed eventi sportivi, oltre al potenziamento dell’impiantistica sportiva. Non a caso, il nuovo impianto sportivo Quercia di Rovereto sarà aperto alla preparazione olimpica degli atleti italiani e garantirà il regolare svolgimento degli allenamenti anche durante la stagione invernale.

La pista di atletica

A differenza dell’impianto indoor, la pista è finanziata al 95% dalla Provincia autonoma di Trento con un contributo di 655 mila euro a fronte di una spesa complessiva di 690 mila euro. Seppur di valore minore, l’investimento pubblico consentirà a Rovereto di contare su una pista di atletica completamente nuova. Attualmente la pista di atletica dello Stadio Quercia è a 8 corsie ed ha ottenuto l’omologazione della Federazione internazionale (Iaff), che ha consentito l’organizzazione di manifestazioni di atletica leggera di carattere internazionale. Nel corso della “verifica tecnica del settimo anno”, resa obbligatoria per tutti gli impianti di atletica leggera, è stato rilevato il precoce degrado del manto della pista di atletica.

Considerato il programma di appuntamenti nazionali ed internazionali, l’amministrazione comunale ha ritenuto necessario procedere al rifacimento del manto di finitura della pista di atletica leggera dello Stadio, così da consentire il regolare svolgimento delle gare sportive di atletica programmate.