PAT * RISTRUTTURAZIONI CASE NEI CENTRI STORICI: RADDOPPIANO I FONDI, PRIORITÀ A GIOVANI COPPIE E ANZIANI, LO PREVEDE UN EMENDAMENTO ALLA MANOVRA DI BILANCIO 2018

Raddoppiano i fondi per gli interventi di abbellimento dei centri storici dei paesi del Trentino e potranno essere assegnati non solo per sistemare le facciate, ma anche, quando si tratta di prima casa, per le ristrutturazioni interne.

Lo prevede un emendamento alla manovra di bilancio 2018, approvata oggi dal Consiglio provinciale, frutto di una proposta avanzata dalle minoranze che è stata accolta dalla maggioranza, al termine di un proficuo confronto fra le parti.

Con l’emendamento vengono assegnati ulteriori 20 milioni per gli interventi nei centri storici che si aggiungono ai circa 26 già previsti, portando dunque ad un raddoppio dell’investimento della Provincia e ad un allargamento delle tipologia di ristrutturazioni che potranno, appunto, interessare anche gli interni delle case.

Si prevede, inoltre, che nell’assegnazione dei contributi verrà data priorità alle domande delle giovani coppie e degli anziani.

Per questi, in particolare, i contributi riguarderanno eventuali lavori legati alla rimozione di barriere architettoniche.

Naturalmente, nella concessione dei contributi sarà tenuto in considerazione l’indicatore Icef.

Nel corso del 2018, dopo una verifica delle risorse a disposizione, la Provincia valuterà se tale intervento potrà essere esteso, attraverso un nuovo bando, anche alle case che si trovano fuori dai centri storici.