PAT * MORI-LOPPIO: ” IL PROGETTO APPALTATO È REGOLARE E NON È IN DISCUSSIONE “

Mori-Loppio: il progetto appaltato è regolare e non è in discussione. Con riferimento ad alcuni articoli apparsi oggi sulla stampa in merito ai lavori per il “Collegamento S. Giovanni – Cretaccio Unità Funzionale 2 – Galleria”, la Provincia precisa che il progetto, posto a base di gara, è stato regolarmente approvato ed è, ovviamente, dotato di tutte le autorizzazioni di legge, compresa la valutazione d’impatto ambientale, con la quale sono state considerate anche soluzioni alternative relativamente al tracciato e alla configurazione dell’opera. L’opera, inoltre, rispetta le specifiche tecniche e di sicurezza previste dalle normative vigenti.

L’Ati affidataria si è aggiudicata l’appalto con regolare procedura aperta, senza nulla eccepire, né durante la procedura di gara, né alla data della consegna dei lavori, circa l’eseguibilità del progetto e la sua rispondenza alle normative tecniche vigenti.

La Provincia, che è il committente, non ha dunque nessuna intenzione di modificare tale progetto ed evidenzia come la ditta aggiudicatrice non abbia nessuna facoltà, dal punto di vista normativo, per avanzare proposte di modifica che, oltretutto, porterebbero ad una sospensione dei lavori, all’indizione di una nuova gara, allontanando di almeno un paio di anni la conclusione dei lavori di un’opera molto attesa dalla popolazione. E’ del tutto evidente che un appalto regolarmente aggiudicato non possa essere modificato in corso di esecuzione, fatti salvi casi tassativi e limitati previsti dalla vigente normativa.

Infine, va evidenziato che le presunte ipotesi di variante al progetto illustrate nell’articolo sono mere congetture di esclusiva ideazione dell’impresa aggiudicatrice, in quanto non sono sostenute né da progetti stradali e strutturali, né da computi metrico-estimativi, in ogni caso mai formalmente comunicati agli uffici provinciali.