PAT * MEDICINA DI GENERE: ISTITUITO IL GRUPPO DI LAVORO, LO PREVEDE UNA DELIBERAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DEGLI ASSESSORI FERRARI E ZENI

Uomini e donne soffrono delle stesse patologie, ma presentano sintomi, progressione di malattie e risposta ai trattamenti molto diversi fra loro, per questo vanno curati e trattati farmacologicamente in modo diverso.

Questo è lo scopo della medicina genere-specifica, che intende garantire sia agli uomini che alle donne la tutela del proprio benessere e il migliore approccio diagnostico, clinico e terapeutico.

Sulla base di queste premesse, il Consiglio provinciale aveva approvato una mozione per promuovere la medicina “genere-specifica”, finalizzata a raggiungere l’equità di tutti e tutte nel diritto alla salute.

Oggi la Giunta provinciale, su indicazione degli assessori alle pari opportunità Sara Ferrari e alla salute e politiche sociali Luca Zeni, ha istituito il gruppo di lavoro permanente “Salute genere-specifica”.

Ne fanno parte rappresentanti designati dai seguenti servizi: Azienda provinciale per i Servizi sanitari, Dipartimento salute e solidarietà sociale, Ufficio pari opportunità, Consulta per la Salute, Università degli Studi di Trento, Commissione provinciale pari opportunità fra uomo e donna.

Il Gruppo di lavoro collaborerà all’implementazione del Piano provinciale per la salute per sviluppare le strategie e le azioni necessarie a tenere in considerazione, nel momento della definizione di politiche trasversali in difesa della salute di donne e uomini, il rispetto delle differenze di genere.

Il coordinamento del Gruppo di lavoro è affidato congiuntamente ai due Assessorati, mentre le funzioni di segreteria sono svolte dal Dipartimento salute.