PAT * IL PUNTO NASCITE CAVALESE PARTE CON UNA DOPPIETTA: FUGATTI, ” È UN TRENTINO CHE CREDE NELLA NATALITÀ E NEL RADICAMENTO SUL TERRITORIO “

Fugatti: È un Trentino che crede nella natalità e nel radicamento sul territorio. Punto nascite: Cavalese parte con una doppietta.

 

 

“Il Trentino ci crede. Nella natalità come pure nel radicamento sul territorio. Perché vivere in montagna è difficile ma la nostra comunità ce l’ha nel sangue e vuole continuare a farlo, a patto che i servizi pubblici ci siano ed offrano risposte all’altezza”.

Con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, commenta i due parti avvenuti oggi a Cavalese a pochi giorni dall’attesa riapertura del punto nascite che era stato chiuso nel 2017 e poi riaperto nei giorni scorsi dopo una lunga trattativa con il Governo nazionale.
Alle 5.20 infatti è venuta alla luce Nives, una bambina di 3,670 chilogrammi, la cui famiglia risiede a Predazzo.

Poche ore più tardi, precisamente alle 13,51, il secondo parto: questa volta un maschietto che prenderà il nome di Riccardo.

Il presidente Fugatti, accompagnato dall’assessore Stefania Segnana, ha voluto congratularsi personalmente con i neo genitori. “La nascita di un figlio è sempre un evento bellissimo ed emotivamente coinvolgente – commentano Fugatti e Segnana – ma in questo caso assume anche un valore fortemente simbolico perché questo punto nascite è stato fortemente voluto dalla comunità di queste valli.

Le donne che hanno deciso di partorire qui non si sono limitate a dare alla luce nuove vite, ma ci consegnano un messaggio di attaccamento e quindi di amore per il territorio in cui vivono. Siamo qui per dire loro un grande grazie, assieme al ringraziamento rivolto a tutti quelli che credono ancora in questi valori”.