PAT * GESTIONI ASSOCIATE: PIÙ FLESSIBILITÀ PER I COMUNI, AGGIORNATI GLI OBIETTIVI DI RIDUZIONE DELLA SPESA

Gestioni associate: più flessibilità per i Comuni. Aggiornati gli obiettivi di riduzione della spesa.

 

 

Più flessibilità ai Comuni in gestione associata degli obiettivi di efficientamento della spesa, calcolati avendo a riferimento le caratteristiche demografiche di ambito, anziché del singolo comune, e che continuano ad essere rapportati alla dimensione ritenuta efficiente di 5.000 abitanti. La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore agli enti locali Carlo Daldoss, dopo il via libera del Consiglio delle Autonomie locali, ha approvato i nuovi criteri.

Essi definiscono, per ciascun comune in gestione associata con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, i risultati in termini di riduzione di spesa da conseguire alla scadenza del triennio dalla costituzione della forma collaborativa.

Sono 122 i comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti in Trentino che rientrano nei 36 ambiti di gestione associata. Di questi 59 avranno la rimodulazione dei criteri, mentre per i restanti 63 vengono confermati gli obiettivi di risparmio in essere. Gli obiettivi di risparmio passano quindi da 7.320.316 euro previsti inizialmente dalla riforma degli enti locali a 5.302.100 euro.

“Attraverso questa maggiore flessibilità – sottolinea l’assessore Daldoss – diamo una risposta concreta ai comuni che per le loro piccole dimensioni, hanno visto sommarsi al taglio dei trasferimenti, obiettivi di qualificazione della spesa più consistenti.”