PAT * FESTIVAL DELLA FAMIGLIA: UNICEF, PROVINCIA E MUSE INSIEME PER LA TUTELA DELL’INFANZIA

Unicef, Provincia e Muse insieme per la tutela dell’infanzia. Firmato protocollo d’intesa nell’ambito del Festival della Famiglia. E’ stato firmato ieri pomeriggio, nell’ambito del Festival della Famiglia, un protocollo d’intesa tra la Provincia autonoma di Trento, il Museo delle Scienze di Trento e il Comitato Italiano per l’Unicef.

Con la firma, che si è tenuta al Muse, le parti si impegnano a sviluppare azioni sinergiche volte alla promozione e alla tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, con particolare attenzione alla salute e al benessere dei primi anni di vita e all’interazione con i genitori.

“Questo protocollo – ha detto l’assessore Luca Zeni, che ha firmato per la Provincia – si inserisce in un percorso ormai consolidato. Nel dicembre 2015 abbiamo approvato il Piano della salute che caratterizza le nostre linee programmatiche fino al 2025.

In questo piano sono stati delineati valori importanti che guidano la nostra azione, in particolare la profonda convinzione che la salute sia determinata, non solo da fattori genetici, ma anche da fattori economici e ambientali. Le azioni che mettiamo in campo per la prima infanzia a favore delle famiglie, – ha detto Zeni – possono davvero contribuire in modo forte allo sviluppo dei bambini nei primi anni di vita”.

“E’ un passo davvero importante – ha detto Lucia Rigotti, del Comitato italiano per l’Unicef – perchè l’educazione non riguarda solo la scuola, ma tutte le agenzie che concorrono alla formazione di un bambino”.

Grande soddisfazione è stata espressa da Marco Andreatta, Presidente del Museo di Scienze: “Il Muse è onorato e felice – ha detto – di partecipare a questa cooperazione con Unicef e Pat per la tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, attraverso azioni di educazione e formazione ad ampio spettro culturale, fondate sul rispetto e la promozione di tutti. Abbiamo il dovere di supportare il diritto all’infanzia, alla formazione consapevole, al confronto.

In questo i musei, il Muse in particolare, possono fare molto in quanto luoghi di formazione e confronto per bambini e adolescenti, in grado di fornire contenuti, idee e motivazioni per il futuro, incentivando il dialogo e il rispetto tra ambiti culturali diversi”.

Hanno partecipato alla firma del protocollo anche il direttore del Muse, Michele Lanzinger e il dirigente generale del Dipartimento Salute della Provincia Silvio Fedrigotti.

Dopo la firma c’è stato un incontro, aperto alla cittadinanza, con il pediatra Giorgio Tamburlini, che è intervenuto sull’importanza della valorizzazione dello sviluppo dei più piccoli attraverso la cultura.

Il Festival della Famiglia prosegue oggi pomeriggio con il Network dei Comuni amici della famiglia, in programma a Palazzo Geremia a Trento, con la presenza dell’assessore provinciale Carlo Daldoss.