PAT * CONTROLLO QUALITÀ DELL’ARIA SETTEMBRE 2018: EVIDENZIATO UN BASSO INDICE D’INQUINAMENTO

Aria, basso inquinamento a settembre. I dati raccolti dalla rete provinciale per il controllo della qualità dell’aria nel mese di settembre 2018 hanno evidenziato un basso indice d’inquinamento. Per tutti gli inquinanti monitorati e in tutte le stazioni di misura sono state rilevate concentrazioni contenute e al di sotto dei limiti previsti.

L’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente ricorda che il nuovo Piano provinciale di tutela ha individuato come per la qualità dell’aria in provincia di Trento siano rilevanti come inquinanti in particolare ozono e biossido di azoto. A conclusione del periodo estivo, periodo critico per l’ozono, i valori misurati hanno confermato momenti caratterizzati da concentrazioni maggiori rispetto a quelle ritenute ottimali, ma complessivamente migliori rispetto alla media degli ultimi anni e soprattutto sempre e comunque inferiori alle soglie ritenute dannose per la salute.

Per il biossido d’azoto, inquinante riconducibile in maniera predominante alle emissioni dei veicoli, continuano a manifestarsi dei problemi a margine delle strade maggiormente trafficate. Un dato molto positivo emerso fin’ora nel 2018 è invece rappresentato dal particolato sottile PM10 le cui concentrazioni stanno confermando un trend in costante diminuzione su tutto il territorio provinciale.