PAT * CANONE SOSTENIBILE: COMPLETATA L’ASSEGNAZIONE DEGLI 11 ALLOGGI ITEA DI VIA UNIONE A ROVERETO

Mercoledì 28 marzo alle ore 11 l’inaugurazione di 11 alloggi a canone sostenibile. Completata l’assegnazione degli alloggi Itea di via Unione a Rovereto.

Con la consegna delle chiavi delle ultime abitazioni, destinate alla locazione a canone sostenibile, Itea porta a compimento l’assegnazione degli alloggi del nuovo complesso di via Unione a Rovereto.

Dopo le famiglie destinatarie degli alloggi a canone moderato questa volta a fare il loro ingresso nelle proprie abitazioni saranno i nuclei familiari provenienti dalla graduatoria di edilizia sociale stilata dalla Comunità della Vallagarina. Al taglio del nastro, che si terrà la mattina del 28 marzo alle ore 11 in via Unione 64 a Rovereto, saranno presenti il presidente, Salvatore Ghirardini, i tecnici ed i membri del consiglio di amministrazione di Itea Spa, l’assessore provinciale all’edilizia abitativa, Carlo Daldoss, ed i rappresentanti della Comunità della Vallagarina e dell’amministrazione comunale di Rovereto.

11 famiglie a canone sostenibile e 16 famiglie a canone moderato: sarà questa la composizione abitativa del nuovo complesso Itea di via Unione a Rovereto, dopo la cerimonia di consegna degli ultimi alloggi di mercoledì 28 marzo.

Per l’assegnazione di queste abitazioni è stata adottata la formula del mix sociale, un’offerta diversificata che risponde ai diversi fabbisogni abitativi. Le famiglie che abiteranno il complesso Itea, realizzato nel quartiere San Giorgio, provengono infatti da due graduatorie distinte: la prima, destinata alla locazione a canone moderato, si rivolge ai nuclei familiari appartenenti ad una fascia di popolazione media, composta per lo più da giovani coppie o anziani, single, padri separati e madri con figli a carico; mentre la seconda, è riservata alla locazione di alloggi a canone sostenibile e dunque alle famiglie con un reddito debole che si rivolgono all’edilizia residenziale pubblica.

I lavori per la realizzazione del nuovo complesso residenziale, che ospita in tutto 27 alloggi, sono stati seguiti dal Settore Tecnico di Itea Spa. In particolare: la progettazione preliminare e definitiva è stata curata dall’arch. Ivo Zanella e dal geom. Ivan Michelon, la direzione lavori è stata affidata all’arch. Claudio Martinelli, l’assistenza cantiere è stata curata dal geom. Maurizio Stefani e per la parte impiantistica dal p.ind. Patrizio Cesarini Sforza.

La progettazione esecutiva è stata affidata all’arch. Giulia Robol. L’impresa appaltatrice che ha portato a termine i lavori è la Mak Costruzioni Srl con sede a Lavis (TN) subentrata alla Iobstraibizer Srl di Trento.