PAT * ASSEMBLEA ALBERGATORI DEL TRENTINO: FUGATTI, ” CONTINUIAMO A DIALOGARE PER UN TRENTINO SEMPRE PIÙ COMPETITIVO “

Il governatore all’assemblea dell’Asat. Fugatti: “Continuiamo a dialogare per un Trentino sempre più competitivo”.

 

 

Dai danni del maltempo alle altre richieste della categoria, come maggiori infrastrutture, meno burocrazia e collegamenti più efficaci tra le valli e la città. Questi i temi che il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha toccato questo pomeriggio nel suo intervento all’assemblea straordinaria dell’Asat, l’Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento, ospitata nella sala delle Marangonerie del Castello del Buonconsiglio a Trento.

Fugatti – presente ai lavori assieme all’assessore Roberto Failoni – ha esordito ricordando quanto gli effetti del maltempo abbiano inciso, anche su questo comparto economico, colpendo gli alberghi, ma più in generale anche infrastrutture e patrimonio boschivo, evidenziando che a breve sarà adottata la delibera che regolerà gli indennizzi per i danni subiti dai privati.

Il presidente ha inoltre ribadito alcuni impegni esplicitati nel programma di legislatura, con particolare riferimento alla realizzazione delle infrastrutture viabilistiche, come la Valdastico e la terza corsia dinamica dell’Autostrada del Brennero, ma anche alle soluzioni per rendere più fluidi gli spostamenti tra centro e periferie che, considerata la connotazione orografica del nostro territorio, rappresentano da sempre un tema importante.

“Siamo determinati – ha sottolineato il governatore – anche se sappiamo che non sarà facile, ad affrontare con decisione un’altra importante battaglia: quella di diminuire la complessità burocratica, che rappresenta per gli operatori del settore, ma più in generale per ogni imprenditore trentino, un peso che diventa ogni giorno più difficile da sopportare”. Non è mancato l’invito ad avere una visione d’insieme delle potenzialità del Trentino, con l’esplicito riferimento al consumo dei prodotti locali che, anche sotto il profilo turistico, possono costituire un valore aggiunto nell’offerta complessiva.

“Sono sfide importanti, ha concluso Fugatti, ma che potremmo vincere insieme, se sapremo reciprocamente mantenere quella volontà di dialogo su cui abbiamo impostato la nostra azione di governo”.