PAT * APPROVATO “ TRENTINO SALUTE + ”: I SANI STILI DI VITA SI INCENTIVANO CON UNA APP

L’applicazione sarà lanciata ufficialmente al Festival dell’Economia 2018 e sarà scaricabile da giugno. Approvato “Trentino salute +”: i sani stili di vita si incentivano con una App.

Promuovere la salute e i sani stili di vita attraverso un’ App, con tanto di “Coach virtuale”, capace di calibrare le proposte per migliorare lo stile di vita e adattarle il più possibile al singolo cittadino. È questo l’obiettivo del progetto “Trentino Salute +: incentivazione sani stili di vita” approvato oggi dalla Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni.

Il progetto attua il primo dei macro obiettivi tematici del Piano per la salute del Trentino 2015-2025: “Più anni di vita in buona salute”. L’applicazione gratuita per smartphone e tablet “Trentino Salute +” sarà presentata ufficialmente al Festival dell’Economia 2018 e sarà scaricabile a partire da giugno 2018.

L’idea di sviluppare “Trentino Salute +” nasce da un confronto pubblico in occasione del Festival dell’Economia dello scorso anno dedicato alla “Salute disuguale” che ha visto protagonisti l’assessore Zeni, i rappresentanti dell’Oms – Organizzazione mondiale della sanità e di Agenas – Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali.

L’idea è poi diventata realtà con la costituzione di un gruppo di lavoro interistituzionale e la definizione dei contenuti e degli strumenti del progetto. Il gruppo di lavoro è formato da rappresentanti dell’assessorato alla salute e politiche sociali – che ne cura la regia – del Dipartimento salute e solidarietà sociale, dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, della Fondazione Bruno Kessler e del centro di competenza sulla sanità digitale “TrentinoSalute 4.0”.

“Idee e suggestioni nate da un dibattito sulla necessità di avere un cittadino più attivo e protagonista nelle scelte relative alla salute e più in generale nella prevenzione – ha commentato l’assessore Zeni – oggi sono diventate un progetto articolato per la promozione di sani stili di vita, che mette al centro il cittadino e gli offre strumenti innovativi con i quali può facilmente misurarsi. In questo senso l’interattività e la dimensione ludica dell’App rappresentano uno stimolo importante nel rafforzare l’efficacia dei sani stili di vita”.

“Trentino Salute +” punta ad affiancare ai tradizionali strumenti di comunicazione per la promozione della salute una tecnologia innovativa in grado di rendere il singolo cittadino più consapevole nelle scelte che riguardano la propria salute, anche grazie all’aiuto di un sistema incentivante e di un coach virtuale. Il valore aggiunto di “Trentino Salute +”, rispetto a tecnologie simili già esistenti sul mercato, è rappresentato dalla qualità delle proposte offerte agli utenti, “certificate” da un gruppo di lavoro interistituzionale pubblico.

Come funziona “Trentino Salute +”

L’App “Trentino Salute +” è scaricabile gratuitamente sia da App Store sia da Play Store. Al primo utilizzo, dopo l’autenticazione con la tessera sanitaria, all’utente viene proposto un questionario sui comportamenti relativi ai cosiddetti “pilastri della salute” (movimento, alimentazione, fumo, alcol), più alcune domande sul grado di inclusione sociale (volontariato e associazionismo).

Una volta definito quanto è sano il suo stile di vita, viene suggerito al cittadino quali sono gli ambiti su cui è possibile intervenire. Un “assistente virtuale”, chiamato Salbot, interagisce con il cittadino proponendogli una serie di “sfide della salute” che hanno l’obiettivo di renderlo più partecipe e attivo nelle scelte.

Le proposte del virtual coach, in termini di miglioramento dei propri stili di vita, sono state programmate in base all’evidenza scientifica di studi effettuati e di altri progetti già in essere da parte di organismi provinciali, nazionali e internazionali, e la cui declinazione è stata condivisa in modo specifico con l’Apss.

Se il cittadino decide di affrontare le “sfide della salute” è supportato da un sistema incentivante basato su due livelli (sociale e personale) che si avvale di due principali leve persuasive: il donare e il ricevere supporto.

Dopo la profilatura iniziale e ogni volta che il cittadino raggiunge un traguardo intermedio durante le “sfide della salute” matura dei “punti social” che può decidere di destinare ad un’iniziativa sociale nell’ambito della promozione di più sani stili di vita. Superare una certa soglia di “punti social” significa, per un’iniziativa sociale, ricevere effettivamente delle risorse finanziarie. Il cittadino può donare ma anche ricevere.

Ad ogni sfida affrontata si possono ottenere sconti e omaggi per l’acquisto di prodotti/servizi attinenti la salute e i sani stili di vita offerti da imprese partner. Le varie tappe delle “sfide della salute” sono arricchite da messaggi informativi e curiosità che rendono il percorso interessante, piacevole ed educativo.

Iniziative sociali e contributo delle imprese: la selezione e le risorse assegnate

Per il coordinamento del progetto è stato istituito un Comitato guida interistituzionale, nel quale sono rappresentati la Provincia autonoma di Trento attraverso il Dipartimento salute e solidarietà sociale, Apss e Fbk.

Le iniziative sociali vengono selezionate dal Comitato guida applicando i criteri e le modalità per la concessione di contributi per progetti di attività innovative o sperimentali che presentino aspetti di particolare rilevanza nella promozione di sani stili di vita ai sensi dell’art. 38, della l.p. 27 luglio 2007, n. 13 “Legge provinciale sulle politiche sociali”.

La domanda per le iniziative che inizieranno nel 2018 può essere presentata in queste finestre temporali:

1 aprile 2018 – 15 maggio 2018
1 luglio 2018 – 15 agosto 2018
1 ottobre 2018 – 15 novembre 2018

Per le iniziative attivabili nel 2019 e nel 2020 le domande saranno presentabili in queste finestre temporali:

1 gennaio – 15 febbraio
1 aprile – 15 maggio
1 luglio – 15 agosto
1 ottobre – 15 novembre.

Il contributo per ciascuna iniziativa non potrà comunque superare la somma complessiva di 5.000,00 Euro. Il contributo verrà concesso secondo una graduatoria definita in base alle preferenze manifestate dai cittadini tramite la destinazione dei “punti social”. La lettura dei “punti social” accumulati da ogni singola iniziativa ammessa, e la conseguente concessione del contributo, avverrà due volte all’anno:

– per l’anno 2018: al 31 agosto 2018 e al 30 novembre 2018

– per gli anni 2019 e 2020: al 31 maggio e al 30 novembre.

Le risorse finanziarie pubbliche destinate alle iniziative sociali potranno anche essere incrementate con ulteriori risorse finanziarie provenienti da sponsor, selezionati con lo strumento della richiesta di adesione volontaria, esaminata dal Comitato guida. Per le imprese che offrono sconti e omaggi nel sistema incentivante “personale”, sono stati predisposti appositi criteri di convenzionamento.

Il Progetto “Trentino Salute +” è stato approvato dalla Commissione consultiva costituita presso il Dipartimento Salute e solidarietà sociale per l’attuazione del Piano per la salute 2015-2025 e il Piano provinciale della prevenzione 2015-2018 istituita con la deliberazione della Giunta provinciale n. 2077 del 18 novembre 2016. I criteri di selezione delle iniziative sociali sono stati approvati dal Nucleo di valutazione previsto dall’art. 25 della l.p. 27 luglio 2007, n. 13 “Legge provinciale sulle politiche sociali”.