NURSING UP TRENTO * PROCLAMATE ULTERIORI 48 ORE DI SCIOPERO NAZIONALE PER I GIORNI 12 E 13 APRILE 2018

Cntinua la protesta dei professionisti sanitari del comparto, che coinvolge i 22 profili professionali laureati quali infermieri, ostetriche, tecnici di radiologia, terapisti della riabilitazione psichiatrica, assistenti sanitarie.

La nostra sede nazionale ha indetto ulteriori 48 ore di sciopero (allego comunicato), dopo la firma di un contratto nazionale disastroso da parte di Cgil-Cisl-Uil e Fsi.

Per quanto riguarda la nostra provincia, la contrattazione è ancora aperta, abbiamo formalizzato analoghe richieste a quelle nazionali al Presidente della Giunta Rossi, che si è rifiutato sistematicamente di incontrarci ed all’assessore Zeni, che abbiamo incontrato ma che non ci ha dato nessun riscontro, vorrà dire che valuteremo con attenzione cosa votare alle elezioni nazionali e provinciali.

I nostri professionisti sono sempre più formati, autonomi e competenti, hanno da anni una formazione universitaria ma la retribuzione che percepiscono è totalmente inadeguata.

Siamo sempre più anziani con un età media che supera i 50 anni, sempre più stressati e con carichi di lavoro elevatissimi, ci facciamo carico di un’assistenza globale del cittadino, prendendoci in carico anche dei problemi sociali dei nostri pazienti, spesso siamo demansionati perchè l’azienda non assume le figure di supporto, dobbiamo spesso saltare ferie e riposi, cosa dobbiamo dimostrare ancora?

Ora siamo veramente arrabbiati, se non ci saranno risposte la lotta si protrarrà ad oltranza, non possiamo più permettere e permetterci di lavorare in queste condizioni, è una questione di dignità, di sicurezza, di qualità delle cure.

Mi appello pertanto anche ai cittadini, per sensibilizzarli sulla nostra situazione sempre più problematica, possibile che nessuno ci voglia ascoltare?

 

*

Cesare Hoffer
Coordinatore Nursing up Trento