MUSE TRENTO * ‘ PICCANTISSIMA ‘: VENERDÌ 31 AGOSTO E SABATO 1 SETTEMBRE DUE POMERIGGI DI FESTA DEDICATI AL COLORATISSIMO PEPERONCINO

Due pomeriggi di festa, dedicati al coloratissimo peperoncino, per farne conoscere caratteristiche e peculiarità ed esaltarne storia e versatilità di utilizzo da un punto di vista enogastronomico e non solo.

 

Venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre il Muse ospita “Piccantissima”, rassegna realizzata nell’ambito dei nuovi allestimenti degli orti “Fantasie piccanti negli orti del Muse” che – fino a fine ottobre – presenta una selezione di oltre 1500 piante di peperoncino provenienti da tutto il mondo (oltre 450 varietà) raggruppate sulla base dell’origine geografica, della varietà, della forma del frutto, del colore, della specie di appartenenza e – naturalmente – della piccantezza. La giornata del 31 agosto avrà il suo culmine alle 19.00 con la Strong pepper, una sfida di resistenza al piccante (e non solo) per gli 8 finalisti di un contest che Peperoncino Trentino sta organizzando in 4 location del Trentino.

Il programma di venerdì 31 agosto prevede: dalle 17.30 alle 20.00 attività a cura del Muse. Tra i corner scientifici a tema piccante anche il seed bomb “piccante”, per creare la propria speciale bomba di semi; visite guidate brevi ai nuovi allestimenti degli orti; corner scientifici con curiosità sul peperoncino e vendita di piantine al bookshop del museo.

Dalle 18.00 alle 19.00, spazio allo show Cooking a cura di Gianfranco Grisi del ristorante Al Silenzio di Rovereto. Durante lo show cooking, lo chef preparerà l’esclusivo trentin sushi dalle note piccanti che il pubblico partecipante potrà assaggiare.

Dalle 19.00 alle 21.00 – infine – “Strong Pepper”, l’attività che combina divertimento, sfide all’ultimo peperoncino e approfondimenti scientifici a cura di Costantino Bonomi, botanico del Muse e Maurizio Zanghielli. Quella al MUSE sarà la finalissima. Oltre ad affrontare i peperoncini dal gusto più intenso e particolare, i concorrenti dovranno superare delle prove, divertenti ma al contempo con un apporto scientifico.
La serata si concluderà a suon di musica: dalle 21.00 alle 22.30 si esibirà il gruppo rock “The Virgin” mentre dalle 22.30 alle 24.00 sarà possibile scatenarsi nel sound del Dj set, a cura del collettivo Overme.

Oltre alla presenza dello stand di Peperoncino Trentino, per l’intera durata della manifestazione, i visitatori potranno contare sulla presenza di altre realtà commerciali di settore, che proporranno alcune degustazioni e la vendita di prodotti enogastronomici del territorio a tema peperoncino. Saranno presenti infatti delle casette con selezione di food & beverage a Km zero, a cura di Pump Communication.

Sabato 1 settembre, le attività proseguono con le visite guidate agli orti del Muse, dalle 17.30 alle 20.00, gli stand si prodotti enogastronomici e – fino a tarda notte – il DJ Set a cura del collettivo Overme.

L’evento è organizzato dal Muse in collaborazione con Peperoncino Trentino, Overme, Matteo Molinari eventi, e Pump Communication.

 

*

Gli orti del Muse
Dal 2015, gli Orti del Muse offrono l’occasione di mettere in mostra la biodiversità agraria, in un’incredibile variabilità di forme, colori, profumi e sapori. Dopo i legumi nel 2016 e le tipicità regionali italiane nel 2017, l’allestimento temporaneo del 2018 è tutto dedicato al peperoncino, specie soggetta a selezioni che hanno dato vita da tempo antichissimo a migliaia di varietà, prima coltivate nella zona di origine e poi in tutto il globo.

Nella parte utilizzata dall’uomo, ovvero nel frutto, si possono riscontrare numerose diversità nelle forme (cornetto, datterino, cappello di prete, ciliegino) e nei colori, con sfumature che variano dal verde al giallo, arancione, rosso, viola, nero, marrone fino all’arlecchino. Le differenze nella piccantezza sono date da una miscela di vari alcaloidi chiamati capsaicinoidi, inodori e insapori, insolubili nell’acqua ma solubili nei grassi, che stimolano i recettori dolorifici della lingua e delle mucose producendo vasodilatazione dei capillari superficiali.